4669 visitatori in 24 ore
 217 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4669

217 persone sono online
Autori online: 8
Lettori online: 209
Poesie pubblicate: 322’715
Autori attivi: 7’359

Gli ultimi 5 iscritti: acquaflora - sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereSara Acireale Messaggio privatoClub Scriveresanto aiello Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereEmilia Otello Messaggio privato ♦ Venere Cesareo Messaggio privatoClub ScrivereGiuseppe Vullo Messaggio privato ♦ RossellaP Messaggio privato ♦ Libera Mastropaolo Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

La scuola

Sociale e Cronaca

La scuola non è più quella di un tempo, i ragazzi non comprendono quale utilità possa avere nell'ottica del proprio avvenire e della formazione personale, intesa anche come processo educativo che mira al loro inserimento nella società. Vedo poca serietà, dal momento che essa non riveste più un ruolo di primo piano nella scala dei valori, anzi ormai deprezzata da chi al potere potrebbe fare molto per restituirle la sua veste onorabile, diventa mero scarto alla merce' dei continui giochi politici, rovinata dai destabilizzanti provvedimenti ministeriali che l'anno completamente affossata. Dunque, anche l'impegno di un insegnante e di chi lotta per riportare un po' di ordine sembra vanificato di fronte ad atteggiamenti pusillanimi di chi al governo ci comanda senza possedere adeguata competenza, riscuote ampio consenso.

Ho assegnato un compito ai ragazzi, per riflettere appunto su questo problema, chiedendo di riportare le proprie considerazioni sull'importanza dello studio in vista di un futuro migliore. La scuola è vita, la scuola è crescita per i ragazzi che rischiano di disperdere le risorse di cui dispongono, lasciandosi fuorviare dalle futili illusioni che distolgono dalla conoscenza, intesa come bene assoluto a cui tutti possano accedere senza alcuna discriminazione.


daniela dessì 09/04/2016 21:09 1 317

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di daniela dessìPrecedente di daniela dessì

Nota dell'autore:
«Dovremmo riflettere consapevolmente sui problemi che causano la dispersione scolastica e consolidare iniziative che mirino a riportare la scuola pubblica al centro delle prerogative di governo, lo stato ha il compito di valorizzarla nel contesto in cui viviamo, di cui il tessuto culturale è base costitutiva.»

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Penso che le colpe non siano soltanto dei governi: è vero, dovrebbero investire di più nella scuola, ma essa ha tanti nemici mascherati da amici! Rispetto a 50 anni fa, ad esempio, ora ha il computer che, se utilizzato male (come spesso accade) dà solo l'illusione della conoscenza ai ragazzi, spesso (com'è naturale) sprovveduti e / o mal guidati; e, sempre rispetto a 50 anni fa, ora la scuola ha un'amica / nemica anche nella famiglia, soprattutto nelle mammine che spesso godono nel fare da vice - professoresse (quelle di una volta non potevano permetterselo, avendo studiato di solito molto poco!) , mandando in realtà in tilt le fragili menti dei loro adorati figlioli.»
Antonio Terracciano

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

per non parlare del numero di alunni per classe... (Triste)

La buona scuola...belle parole (Triste)



Ritratto di daniela dessì:
daniela dessì
 I suoi 14 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Comincia la mia storia (28/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Donna (08/03/2017)

Una proposta:
 
Donna (08/03/2017)

Il racconto più letto:
 
La prima volta (04/10/2014, 515 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it