4522 visitatori in 24 ore
 200 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4522

200 persone sono online
Autori online: 6
Lettori online: 194
Poesie pubblicate: 322’747
Autori attivi: 7’360

Gli ultimi 5 iscritti: Giovanna Pivotti - acquaflora - sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil
Chi c'è nel sito:
Club ScriverePeppe Cassese Messaggio privato ♦ Maria Fiorella Corazza Messaggio privatoClub ScrivereLaura Fogliati Messaggio privato ♦ Giovanni Perri Messaggio privato ♦ Carmine Ianniello 1 Messaggio privatoClub ScrivereMaria Luisa Bandiera Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info
Questo racconto è inserito in:
 Parte 4 della raccolta "Guerra ed amore " di mirko federici (10 racconti)
 Strane avventure

Sogno n. 5

Giallo e Thriller

Nel lungo peregrinar del mio sognar mi ritrovo in un antico casolare, dove c’è una casa in mezzo al verde. Dove pronuncio parole, parole d’ amore. Corro nel sogno ma lui si rivolta, c’è un uomo con in mano una pistola. Sputa benzina che subito mi arriva. Corro lontano, mi arriva lo stesso. Cerco di scappare tra i rovi e le piante. La sua forza non diminuisce. Passo al contra attacco. Mi metto i guanti e con la mano fermo il gettito. Con il mio fiato cerco di incendiare la benzina. Lui si avvicina e non scappo come prima. Sono dietro un cancello, prova a passarci ma non ci riesce. Finisce la nostra guerra. Diventiamo amici e vediamo che dietro di noi c’è una casa che sembra abbandonata. Ma si accendono le luci. Il mio amico dice di scappare ma io rimango a vedere che succede. Ci apre una signora e poi un’ altra ancora. Ci invitano ad entrare e non le lasciamo aspettare. C’è qualcosa che non va. I miei occhi vedono attraverso di loro. Sono scheletri che rimandano immagini. Rimaniamo per poco poi con una scusa scappiamo. Se fossimo rimasti un pò di più non avremmo avuto scampo. Saremmo diventati come loro, ci avrebbero mangiati e fantasmi diventati. Quella sera non aspettavano noi. C’ era una riunione di spiriti. Scappando li vediamo. Ma dove si va? Nella via di sotto siamo al sicuro. Gli spiriti sono di sopra. Vado a vederli ma devo stare attendo a non farmi scoprire. Altrimenti dovrò usare la mia magia se dovessimo avere a che fare con loro. Userò i lampi ed il fuoco per distruggerli e mi sdoppierò in sei per avere più forza. Mangerò per usare la magia e non perdere la vita. Nella sera del serpente mi rifugio tra le coperte mi addormento quatto quatto all’ ombra di un abbraccio. Son svegliato dalla luce che di certo mi compiace. sono stanco io dormo per un pò e via verso altre avventure tra le onde del mare.

Tra le piede del tempo arrivo nel mio vecchio quartiere, dove ci sono i beati e ci sono le fiere. Ci sono i randagi che fiutano i pericoli come i più esperti segugi. Trovo gli amici, trovo chi c’ era, trovo la donna che mai si dispera. Passeggiamo tra i portici. Dichiaro il mio amore. Da poco ci siamo ritrovati ed io flutto nell’ aria.. Cammino nell’ etere, scivolando via lasciando una scia.

Di nuovo nell’ aria sogno di volare dal basso all’ alto, dall’ alto al basso. Plano, atterro veloce e lento. Torno su e mi muovo libero. Sono forte, la velocità per me non è un segreto. Combatto nemici, nemici del mio sogno. Alla fine sono stanco e cerco di uscire. Una forza mi intrappola. Decido di non resistere. Di tornare nel sogno per riprendere le forze. E così vinco di nuovo e la luce mi sovrasta dall’ alto della stanza.

Al calar della sera c’è una tenebrosa atmosfera. Era una notte buia e tempestosa, la gente aveva paura di ogni cosa. Nel cimitero c’è una festa oscura. Dal bare, dai loculi, uscivano degli zombie, le streghe fanno dei sabba. I demoni girano in cerchio aprendo un portale infernale. I maghi osservano e proteggono gli altri. Oscuri presagi sono tra noi le forze del male cosa cercano? Lo sapremo presto ed intanto dell’armatura mi vesto. Affilo le armi, ripasso il manuale dell’ Antico Signore,, accendo la candela del buon auspicio per sconfiggere il maleficio. Le armi sono cariche, il pugnale delle anime mi da l’ energia della bontà e della scaltrezza. Chiamo i miei compari che si ricaricano dietro gli altari. Armati di tutto punto andiamo al nostro incontro con i Malefisti, eterni paesaggisti del mondo degli occultisti. I vampiri sono in città, i licantropi sono poco più in là. E’ stato deciso: presto avverrà la battaglia per lode della Canaglia.



mirko federici 29/03/2013 20:46 544

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di mirko federiciPrecedente di mirko federici

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di mirko federici:
mirko federici
 I suoi 63 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Le Avventure di Piu, il cane delle meraviglie (20/01/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Dal ciel lei mi parla (22/06/2016)

Una proposta:
 
Dal ciel lei mi parla (22/06/2016)

Il racconto più letto:
 
Thriller (02/04/2013, 905 letture)


 Le poesie di mirko federici

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it