3607 visitatori in 24 ore
 120 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3607

120 persone sono online
Autori online: 2
Lettori online: 118
Poesie pubblicate: 358’757
Autori attivi: 7’550

Gli ultimi 5 iscritti: ScottTrunc - Thomasedume - LarryDiulp - BrianDaf - Jamesarorn
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereBerta Biagini Messaggio privatoClub ScrivereLina Sirianni Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Pollini di primavera

Sociale e Cronaca

Ebbene, diciamolo, l’impollinazione è dolce e diversa. Il replicarsi della vita negli umani non è spargere pollini al vento. Le graziose zampette, le fini proboscidi sono invadenti concreti mezzi, con cui si artigliano corpi. L’istinto vitale smuove umori, il sangue riempie i muscoli, il cuore pompa languori urgenti e insaziabili.

Anche gli animali seducono: le movenze languide, offerenti code alzate, sottomesse pance atterrate, quelle ad esempio dei gatti in amore. Ma anche gli animali hanno un limite: il no rabbioso, ringhiato della femmina che volge il capo.

Allora qual è lo sbaglio della donna, perché viene violentata, stuprata, uccisa? Per cosa?

Forse è arrivato il tempo di smettere lamentazioni, è il momento di cercare rimedi.

Emancipandosi la donna ha preteso, giustamente, diritto di voto e libertà vietate.

Però la più perfida e inutile, anzi dannosa libertà che si è presa, quella di sedurre come, con quali armi, e quando decide lei, ha il sapore amaro della vetrina: oggetto, arte, opera da ammirare in assenza di anima.

Plagio nascosto del voyerismo maschile, accettato sotto le false spoglie della libertà.

Povera manipolata e inutile vendetta sul maschio.

Nudità esposte, rotondità di mele al supermercato della vita, facendo retorica su traguardi femministi.

Facendo marcia indietro su valori morali, abbracciando la variabile etica laica, continuo divenire che li annulla. Rifiutando l’essenza stessa della femminilità, sbattuta qualche volta come spazzatura in cassonetti: i figli.

Ostentati come soprammobili, spolverati e lucidati con l’odoroso talco della polvere del superfluo, abiti firmati, i-pod, corsi di ogni tipo, ad eccetto di quelli davvero necessari: il rispetto per il mondo, la consapevolezza del bene e del male, il valore della vita umana. Corsi bloccati da assurde velleità di libertà laiche che rifiutano le radici stesse aggreganti le nazioni occidentali.

Figli che crescendo sentono istinti, senza avere freni ed esempi, senza razionalità né rimorsi.

Piccoli uomini, acqua che si alza nel rimirare lo splendore della luna e mano che colpisce, a volte uccide, perché non hanno avuto altro esempio se non quello di assolute egoistiche libertà, sbandierate, inneggiate, senza freni.

Libertà che abbraccia ogni possibile esperienza, assolvendo e giustificando il delitto dell’indifferenza; senza l’etica immobile che presenta i valori di sempre, quelli che distinguono la specie animale da quella umana.

Allora è tempo forse di cambiare, di riappropriarsi della vera essenza femminile: la capacità di accudire i figli, di forgiare uomini veri e non predatori. Solo così la donna, femmina, compagna, madre sarà rispettata, festeggiata tutti i giorni. Non solo l’8 marzo.


rosanna gazzaniga 28/04/2013 17:03 908

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di rosanna gazzanigaPrecedente di rosanna gazzaniga

Nota dell'autore:
«Pubblicato nella rivista: Verso la libera piazza - I^ edizione 8/3/2013»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di rosanna gazzaniga:
rosanna gazzaniga
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Polvere d'amore - 3 settembre 2011 (06/11/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Giùanen di persi (14/09/2020)

Una proposta:
 
Gli scadenti (12/07/2020)

Il racconto più letto:
 
Chi la fa (19/03/2012, 2416 letture)


 Le poesie di rosanna gazzaniga

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2023 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it