3187 visitatori in 24 ore
 235 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3187

235 persone sono online
Lettori online: 235
Poesie pubblicate: 342’872
Autori attivi: 7’514

Gli ultimi 5 iscritti: CerenMus - Andrea Vincenzo Abbondanza - gadaWetrierN - Ralphjuify - Tatianaot
Chi c'è nel sito:
Club Scriveresergio garbellini Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Prima elementare

Biografie e Diari

Era il primo giorno di scuola, negli occhi della mamma percepivo tanta agitazione mentre si affrettava a vestirmi, ogni minuto prezioso, cercava di tenere a mente un lungo elenco di cose che non avrei dovuto dimenticare temendo di tralasciare qualcosa non appena ci saremmo incamminate per via e piccoli avvertimenti che solitamente le madri rivolgono ai propri figli.

Mi sentivo buffa con quella strana divisa, un grembiulino bianco con tanti bei ricami e un fiocco rosa ben in vista, nessun capello fuori posto, sembravo una bella bambolina.

Ancora non immaginavo quale novità mi attendesse nel corso della mattinata, pensavo di recarmi in un piacevole luogo dove i bambini si trattengono spensierati e giocano felici come nel paese dei balocchi, un luogo immaginario dove regna la fantasia.

Ero pronta per uscire, sulle spalle uno zainetto, tenuta per mano ci avviammo lungo la strada

rassicurata dalla forte stretta e dolci carezze, canticchiavo canzoncine, sorridevo allegramente.

Giunti in un enorme piazzale, una folla pressante, schiamazzi e urla per la gran concitazione

facevano presagire che si trattasse di una gran festa a cui anch'io ero stata invitata.

Al suono della campanella si era diradata la ressa disordinata e una fila di bimbi spaesati subito diretta verso un immenso portone dove ad accoglierci un uomo serio ligio nel suo lavoro era intento a suddividerci ciascuno nell'aula assegnata dove avremmo dovuto prender posto.

In lontananza il mio sguardo triste incontrava quello della mamma non capendo perché mi avesse lasciata sola e due lacrimoni scesero non appena vidi rimpicciolirsi la sua figura dietro l'angolo per poi sparire del tutto: fu allora che per la prima volta mi sentii come smarrita, provai un senso di abbandono.

Nell'aula cadde il silenzio quando fu proferito un freddo saluto e la rigida compostezza fece di colpo piombare gli alunni nella paura: una donna dall'aspetto orrido e dai modi non propriamente gentili quasi non ci rivolse la parola e, seduta, si limitò a spulciare il registro facendo un elenco di nomi a cui rispondevamo con un secco “ presente”, impassibile al nostro disagio, ci fissava mentre eravamo chini sul banco, lo sguardo tagliente, sembrava volesse umiliarci.

Fin da subito cominciò a bacchettarci convinta che un metodo d'insegnamento coercitivo vecchio stampo avrebbe favorito il nostro apprendimento e, a suon di strigliatine, avremmo imparato prima o poi la lezione, cosa che si rivelò alquanto dannosa per i bambini da subito terrorizzati e al tempo stesso li distolse dallo studio.
Ricordo con dispiacere il mio primo anno di scuola, quello che, invece, avrebbe dovuto essere un mondo nuovo a cui approdare dopo l'età dei giochi, senza sentire il duro impatto, una fase di crescita delicata, ebbe ripercussioni negative nella vita futura, a seguito di gravi traumi subiti e incubi che spesso riaffiorano nell'età adulta.


daniela dessì 30/09/2014 20:00 1 468

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di daniela dessìPrecedente di daniela dessì

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Molti dicono che si stava meglio quando si stava peggio, anche io ho un ricordo analogo, la scuola oggi fa acqua da molte parti, prima faceva terrore e c'erano anche le botte...
Letto volentieri sprigionandomi ricordi...»
Annamaria Gennaioli

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Tutti i primi impatti possono essere dannosi! (Antonio Terracciano)



Ritratto di daniela dessì:
daniela dessì
 I suoi 16 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Comincia la mia storia (28/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Storie brevi (21/09/2018)

Una proposta:
 
Storie brevi (21/09/2018)

Il racconto più letto:
 
Dove vanno a finire (23/04/2016, 804 letture)


 Le poesie di daniela dessì

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it