3961 visitatori in 24 ore
 175 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3961

175 persone sono online
Lettori online: 175
Poesie pubblicate: 343’353
Autori attivi: 7’515

Gli ultimi 5 iscritti: Maurizio vassalli - Terryna86 - Marta ceresoli - Elettral - Filippo Asero
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMariasilvia Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Una vita banale (parte venticinquesima)

Biografie e Diari

Essere espulso da scuola e non sapere nemmeno i veri motivi, perdere la borsa di studio per tutti gli altri anni voleva dire mettere in crisi la famiglia.
Hanno detto tante cose di me, quasi che io avessi mai nella vita fatto delle scelte per interessi personali, mi spiegassero come, perché ho sempre pagato e duramente.
Mio padre andò a chiedere e così gli fu detto dal vice preside, persona non cattiva, ma di fede provata missina, che l'espulsione era avvenuta a causa del fatto che avevo impedito con la forza ad alcune ragazze di entrare a scuola.
Mai usato la forza, ma di genitori idioti anche oggi se ne trovano e sopratutto di ragazze.
Ho un vago ricordo di un padre prepotente e manesco che teneva la figlia segregata che mi denunciò.
Non sono sicuro di nulla.
Cosa feci?
Riunione immediata in camera del lavoro e vengono proclamati tre giorni di sciopero a Pescara per l'espulsione del sottoscritto e di altri due compagni.
Ormai la Digos mi controllava e pensavano che io fossi chi sa cosa o chi sa chi.
Di noi tre sospesi a fine anno uno venne bocciato e questo ebbe conseguenze negative per la sua famiglia.
Il professore di cui vi parlavo mi disse allora che era per questo che era contrario agli scioperi, perché pagavano sempre gli ultimi.
Forse lui credeva che l'unica scelta fosse la lotta armata, forse no, ma cosa fosse giusto o sbagliato non lo sapevamo in quei momenti in molti maturava sempre di più l'idea che lo stato borghese si abbatte e non si cambia, quindi si andava diritti vero il periodo degli anni di piombo.
Scorreva droga a fiumi in quegli anni e qualcuno sosteneva che non arrestavano il flusso perché così avevano una serie di informatori che li mettevano al corrente del pericolo terrorismo.
Non ci furono infatti a Pescara elementi di terrorismo rosso, ma nero si.
Le trame nere coinvolsero poi alcuni personaggi di Pescara legati all'abbigliamento.
Questo non vuol dire che formazioni come servire il popolo o lotta continua o i nazi maoisti non fossero presenti.
Ma le classi sociali restavano divise, spesso gli extraparlamentari erano figli delle famiglie bene di Pescara se non di onorevoli.
Mentre il popolo era con il movimento studentesco e con la fgci.
La droga, i denti neri, i ragazzi che si sono persi allora.
Tra un'occupazione e una maledetta siringa.
La vera lotta di lunga durata, la vera lotta di popolo armata andava fatta contro la droga e non verso la politica.
Ora, molti mettono in giro la voce che quelli della mia generazione fossero tutti politicamente impegnati, questo non è vero.
Era solo e soltanto una minoranza che trascinava la massa durante le manifestazioni e non la maggioranza.
La maggioranza pensava ad andare a pomiciare al Florida, al mare o in qualche club dove si ballava tra luci soffuse e lampadine colorate a mano di rosso o colori scuri.
Poi venne il giorno della prima assemblea al Cinema Massimo, ma ho scritto abbastanza e vi ho annoiato evitando di parlare anche delle ragazze, magari alla prossima puntata.


Hariseldom 16/12/2014 20:12 1 532

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di HariseldomPrecedente di Hariseldom

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Bello, un racconto interessante di vita svolta a seguire i propri ideale e cercando di trovare la strada giusta per affrontare il mondo, non confondendosi nella mischia e pagando in prima persona...»
Annamaria Gennaioli

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Tempi duri , tempi di gioventù.. (Annamaria Gennaioli)



Hariseldom ha pubblicato in:

Libro di poesieFesta delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia

Pagine: 107 - Anno: 2010


Libro di poesieSan Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino

Pagine: 110 - Anno: 2010


Libro di poesieHalloween 2009
Autori Vari
Poesie per Halloween

Pagine: 32 - Anno: 2009


Libri di poesia

Ritratto di Hariseldom:
Hariseldom
 I suoi 75 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
E così finalmente è tornato l'inverno (11/11/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Mollica (30/06/2016)

Una proposta:
 
La corriera (14/04/2014)

Il racconto più letto:
 
La ragazza con gli stivali sul treno (06/11/2014, 8930 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it