3663 visitatori in 24 ore
 253 visitatori online adesso





Pubblica gratis
Non aprite questo libro!
Cerchiamo autori per pubblicare una antologia di racconti dell'horror in libro cartaceo, con numero ISBN.
Ciascun autore può inviare massimo due racconti dell'horror, sia pubblicati su Scrivere che inediti. Verrà effettuata una selezione
1. La pubblicazione è GRATUITA!
2. Nessun impegno di acquisto di copie!
3. I racconti devono essere di massimo 10 pagine
4. Devono pervenire a libri@scrivere.info entro il 30 Settembre

Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3663

253 persone sono online
Autori online: 11
Lettori online: 242
Poesie pubblicate: 335’073
Autori attivi: 7’478

Gli ultimi 5 iscritti: Fabert - Massimo Bellini - MarioE - KristanDal - bibibi6662
Chi c'è nel sito:
♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ Giuseppe La Marca Messaggio privato ♦ Giovanni Chianese Messaggio privatoClub ScrivereAdele Vincenti Messaggio privatoClub ScrivereFranca Merighi Messaggio privatoClub ScriverePaola Riccio Messaggio privatoClub ScrivereStefana Pieretti Messaggio privato ♦ Stefano Sivo Messaggio privatoClub Scriveresanto aiello Messaggio privatoClub Scriverepoeta per te zaza Messaggio privatoClub ScrivereNicola Gullo Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Catene di luce

Spiritualità

Un bimbo giocava con un raggio di sole, lo accarezzava con tatto gentile. Sentiva sulle sue minute mani quel calore che s’irradiava su per le sue paffute dita creando formicolii ai palmi per poi arrivare ai piccoli polsi feriti. Il bimbo non sentiva dolore, per lui era importante quel raggio di sole, come fosse uno spiraglio alla vita, un simbolo di speranza che mai muore.

Intanto nell'ombra, la madre assisteva alla scena con sguardo triste, non capiva, non comprendeva ciò che vedeva. Per lei era evidente solo l'offesa fatta a quel figlio, messo in catene da uomini duri di cuore. Povero piccolo, pensava fra se, chissà cosa la vita avrà in serbo per lui, visto che niente e nessuno verrà in aiuto, e nulla potrà mai mutare la loro condizione di schiavi. Noi, figli di una casta minore, tanto da essere disprezzati di chi si eleva a rango di Uomo.

Il piccolo bimbo continuava a giocare con il raggio di sole. Era come se lo modellasse a suo piacere, con le mani richiamava a sé la luce e ne faceva una massa, che stendeva come un foglio, e poi con fare esperto tracciava segni su quell’improbabile pergamena.

La mamma distolta dai suoi bui pensieri, assisteva alla scena con stupore. Da prima sembrava non avere compreso quel che davanti a lei accadeva, anche se in cuor suo, già sapeva. Era da tempo che aspettava un segno. Da quando il bimbo venuto alla luce in una notte scura e tenebrosa, nell'atto della nascita, aveva illuminato la stanza. Era stato senz'altro un prodigio divino. Per lei che non ne conosceva il padre, era come se quel figlio fosse sinonimo di autorità. Non s’imprigiona la luce, pensava, essa vaga nell'ombra portando calore e gioia, e libertà nei cuori.

Il bimbo intanto aveva terminato il finto scritto sulle tavole di luce. Le rivolse a sé, e come d'incanto le catene che con tanto dolore avevano lacerato i suoi polsi, si sciolsero in un lampo. Come per meraviglia, nello stesso istante ogni oppressione si dissolse in sfavillii di vita. Adesso ogni schiavo, era libero.

I persecutòri da prima non compresero quel che era successo, e rimasero intontiti da quell’immensa luce che appariva su di loro. In molti ebbero paura, terrore di una punizione divina che a quanto pareva, si abbatteva su di loro.

Il bimbo finalmente libero dai legacci, si voltò verso la madre che se ne stava rannicchiata in un angolo della stanza, come se avesse timore del suo stesso figlio. Madre mia, disse… non avere paura di me, io non sono che il tuo piccolo figlio da te tanto amato. E seppure è tanto il potere a me concesso, tu non mi dovrai mai temere, poiché tu stessa mi hai generato, così come questo dono che vive in me, ma che anche tu possiedi. No, non fartene una colpa se nel buio della tua vita non l’hai saputo riconoscere, non eri in realtà la prescelta. Mio padre, solo a me ha concesso di capirlo.

Figlio mio adorato, io non conosco tuo padre, troppe volte su di me hanno abusato, e non saprei davvero chi sia il tuo genitore. È dura la vita di una schiava, vale meno della terra su cui poggia i piedi e ancora meno della pioggia che instancabilmente la bagna. In vita mia non conobbi riparo, né gioia alcuna. Solo la tua nascita ha distolto lo sguardo del mio attuale padrone, e come avrai imparato, per lui e quelli come lui, un bimbo ha immenso valore.

Mio padre, disse il figlio… è l’immensità che ci circonda. È tutto ciò che riesci a vedere e tutto quello che puoi toccare con mano. Mio padre, è luce nel buio, è dolcezza nel duro cammino, è gioia laddove un v’è che tristezza. Soprattutto, cara madre, mio padre è libertà per ogni oppresso e indipendenza da ogni sopruso. Vieni a me cara madre, poiché è anche in te che vive, così come in ogni essere vivente di questa terra.

Che dici figlio mio, ma se è tuo padre, come può essere anche il mio? Come può vivere in me e come essere presente in tutto quello che ci circonda? Non capisco, non ne comprendo la ragione…

Non temere madre, verrà il momento di conoscere ogni risposta a ogni tua domanda. Dimmi, cosa provi in te, adesso? Dimmi, cosa ti spinge ora a chiederti di ciò che accade, non è forse questa già una risposta?

La madre rimase confusa da queste parole. Allora disse, è in me la risposta, è dentro di me che devo cercare?

Il piccolo bimbo sorrise, sì madre è così! Ognuno porta dentro di sé ogni risposta a ogni sua domanda, poiché in verità, mio padre non è che la nostra coscienza. Egli vive nell’anima di ognuno di noi, e fa sì che generando il dubbio, nascono poi esempi di vita. Perciò cara madre, se sino adesso hai vissuto con la penosa ombra su di te, se la tua vita è stata tortura o stortura di verità, accogli in te quella luce che sapientemente saprai indirizzare verso il futuro cammino.

Figlio mio, eppure io ti ho generato, ma mai avevo compreso cosa significasse amore sino adesso, ora m’inchino a te che figlio sei della vita.

Saverio Chiti 06/01/2015 14:51 594

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di Saverio Chiti

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Saverio Chiti ha pubblicato in:

Libro di poesieSe tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 208 - € 11
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686214


Libro di poesieTu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 240 - € 12
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686108


Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libro di poesieLe notti del poeta
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2009, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine:  - € 14.00
Anno: 2010 - ISBN: 978-88-6096-621-6


Libro di poesieFoto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie

Pagine: 200 - € 14,00
Anno: 2009 - ISBN: 978-88-6096-494-6


Libro di poesieSan Valentino 2009
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino

Pagine: 68 - Anno: 2009


Libro di poesieSalutiamo Eluana
Autori Vari
Poesie per la morte di Eluana Englaro, dallo Speciale "Salutiamo Eluana"

Pagine: 68 - € 9.53
Anno: 2009


Libri di poesia



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it