3638 visitatori in 24 ore
 109 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3638

109 persone sono online
Lettori online: 109
Poesie pubblicate: 358’755
Autori attivi: 7’550

Gli ultimi 5 iscritti: ScottTrunc - Thomasedume - LarryDiulp - BrianDaf - Jamesarorn
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMassimo Chiusi Messaggio privatoClub ScrivereJosiane Addis Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Delitti, difesa e dignità

Sociale e Cronaca

Davanti alle assurde proclamazioni di innocenza di chi nel delinquere è colto sul fatto con testimonianze - ad esempio nella strage di Erba 2006, superteste Mario Frigerio- o di chi presenta numerosi indizi scarsamente contestabili, -prove del DNA (Yara 2010) e filmati (Loris 2014)-, mi prende sempre un sentimento di profondo sconforto nel constatare in quanta poca considerazione siano tenuti la dignità e il discernimento.

Nella difesa dei delitti l’ avvocato consiglia l’ uso di dette proclamazioni, nell’ intento di insinuare spesso contro ogni logica, dubbi sulla colpevolezza.

Però il diritto alla difesa dovrebbe orientarsi sulle motivazioni psicologiche -le attenuanti- più che sulla menzogna sfacciata in una totale mancanza di dignità che riesce solo ad offendere il senso della giustizia, e la capacità intellettuale di chi osserva.

Dignità, ovvero quel valore che dà un senso all’ esistenza umana permettendo di non degradarsi.

Chi la possiede non ruba, non uccide, non mente, NON CONSIGLIA la menzogna.

La pervicace negazione di colpevolezza insinuando dubbi, potrà forse ottenere sconti di pena in giudizio, ma quando esistono prove schiaccianti, negli spettatori resta solo l’ attonita consapevolezza di un degrado morale trasversale.

Sappiamo che il fine ultimo è quello di porre le basi per una infermità mentale.

Hanno solo questa giustificazione gli appelli incredibili e pateticamente immorali, di una innocenza che non può esistere e la richiesta degli autori, a non essere abbandonati a se stessi?

Il dubbio che certe linee di difesa siano solo lungimirante avidità, non mi lascia.

Infatti se un imputato viene lasciato solo, la famiglia non ne pagherà l’ onorario, sempre più salato rispetto a quello della difesa d’ ufficio…

12/12/2014



rosanna gazzaniga 10/04/2015 09:28 1013

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di rosanna gazzanigaPrecedente di rosanna gazzaniga

Nota dell'autore:
«Il diritto alla difesa dovrebbe orientarsi sulle motivazioni psicologiche -le attenuanti- più che sulla menzogna sfacciata in una totale mancanza di dignità che riesce solo ad offendere il senso della giustizia, e la capacità intellettuale di chi osserva. Chi la possiede non ruba, non uccide, non mente, NON CONSIGLIA la menzogna.»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di rosanna gazzaniga:
rosanna gazzaniga
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Polvere d'amore - 3 settembre 2011 (06/11/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Giùanen di persi (14/09/2020)

Una proposta:
 
Gli scadenti (12/07/2020)

Il racconto più letto:
 
Chi la fa (19/03/2012, 2416 letture)


 Le poesie di rosanna gazzaniga

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2023 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it