4810 visitatori in 24 ore
 179 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4810

179 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 178
Poesie pubblicate: 325’249
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
♦ Citarei Loretta Margherita Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Dove vanno a finire

Ragazzi

Non si può fare la parodia di tutto, i ragazzi devono capire che la vita va presa sul serio e i libri non si devono mettere da parte; bisogna riscoprire il piacere di leggerli senza per forza dover ricercare tutto su internet, perché si rischia che tutto si appiattisca su uno schermo virtuale, svuotando la conoscenza della sua sostanza, lasciando che si perda la spinta motivazionale nella ricerca del sapere senza esser mossi da sincera curiosità che è propria di ciascuno, curiosità che non pungola più i ragazzi, completamente o in parte distratti dal subdolo di una realtà rarefatta, disinteressati totalmente o in parte allo studio.

Con aria sorniona alcuni sbirciano fuori dalla finestra, il chiacchiericcio continuo in sottofondo rende l'atmosfera carica di brusio fastidioso; altri appallottolano cartacce, giocano con le penne, si stuzzicano per attirare l'attenzione.

C'è chi invece, prende appunti, fingendo di ascoltare la lezione, ma chissà dove vaga la mente, pensieri già lontani dal chiuso di un'aula dove non si respira che la muffa di vecchio, tra muri sgretolati e il decadente profilo di ogni cosa che perde interesse agli occhi di chi osserva e non si ritrova a suo agio in una scuola decrepita, lasciata morire mentre segue un decorso inevitabile. Con aria stizzita l'insegnante chiede dove siano i libri, visto che per l'ennesima volta solo due o tre rammentano la loro esistenza, semmai si ricordino di andare oltre le figure della copertina nuovissima di zecca! Insomma, costa fatica per le braccia mollicce caricarsi dell'inutile peso, tanto non serve studiare, è una perdita di tempo, o un semplice diversivo per chi non vuol restarsene a casa a sentire le strigliatine di mamma e papà che continuamente rimbrottano i loro figli, ma evidentemente non si accorgono di averli già persi; figli cresciuti troppo in fretta, hanno bruciato le tappe della loro vita considerandosi già grandi e maturi, poco più che adolescenti fumatori, incalliti ragazzetti pronti a lanciare una sfida contro tutti pur di affermare la reclamata indipendenza. Giovani senza identità, bevono e si divertono, sprecano la felicità dentro a un bicchiere di alcool, o scambiano la droga per zucchero dolce che abbevera le loro ingenue voglie. Poveri angeli inorgogliti dai sentimenti accesi, troppo audaci per ascoltar saggi consigli, si buttano a capofitto nel precipizio non considerando che la vita è breve, bisogna riscoprirne il valore seguendo le tappe graduali che li porteranno a conseguire la sperata maturità.

Dove andranno a perdersi i nostri giovani? Forse tra le illusioni di facili scorciatoie che non portano alla salvezza, errori e sbagli di percorso che interrompono bruscamente il loro cammino?

I giovani hanno bisogno di imparare, a loro spese, che non tutto è gioco, occorre responsabilizzarli sul senso di ciò che è prezioso per il futuro, qualcosa che loro stessi riconoscono come un diritto, ma che stanno sprecando inutilmente; non rendendosi conto che senza il loro apporto anche la scuola si riduce all'essenziale, in un attimo potrebbe essere svuotata del valore rispettabile che da sempre detiene.


daniela dessì 23/04/2016 16:35 1 397

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di daniela dessìPrecedente di daniela dessì

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Già, spesso si dice "i tempi sono cambiati" ed è vero ma, noi siamo cambiati con essi?? In parte si, certamente, ma le realtà virtuali, si al plurale visto che ogni giorno lanciano una nuova trovata, non trasmettono i valori, quei valori che i nostri genitori ci hanno affidato e che noi, nostra colpa quindi, non siamo riusciti a trasmettere ai nostri figli. Non siamo riusciti a far loro comprendere che anche il sacrificio, l'applicazione e, quindi, lo studio sono valori di ricchezza interiore e materiale. Ed il risultato è questo che, giustamente descrive l'autrice del brano. Si dovrebbe tornare indietro e ricominciare. Ma si può fare?? Penso di no!!»
Stello

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

auguro un Buon Anno felice' (Eolo)



Ritratto di daniela dessì:
daniela dessì
 I suoi 14 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Comincia la mia storia (28/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Donna (08/03/2017)

Una proposta:
 
Donna (08/03/2017)

Il racconto più letto:
 
La prima volta (04/10/2014, 537 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it