4713 visitatori in 24 ore
 157 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4713

157 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 156
Poesie pubblicate: 322’551
Autori attivi: 7’357

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereVito Marco Giuseppe Messaggio privato ♦ avidadiva Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Dio e la libertą

Spiritualitą

Mi sono sempre chiesto cosa sia la libertà, e con una profonda riflessione ho cercato io stesso di darmi una risposta ed una definizione di essa che mi convincesse fortemente e che potesse definire un concetto filosofico e razionale valido concettualmente. Penso infatti che la Libertà è l’ ordine, la regola che governa l’ esistenza del mondo e la sostanza dell’ essere stesso. L’ essere non è qualcosa di statico, ma è per me un divenire continuo che si attua in piena libertà . E questa libertà non può essere condizionata nemmeno da Dio. Anzi lo stesso Dio è condizionata da essa.

Infatti egli nel creare l’ uomo ha necessariamente dovuto concedergli questa libertà intesa come scelta tra il bene ed il male. Paradossalmente non ci potrebbe essere libertà se non ci fosse la possibilità di scegliere il male. Tra il bene ed il male c’è una linea continua che li divide, e questa linea rappresenta la Libertà. Nonostante la sua onnipotenza Dio non può annullare e distruggere il male senza eliminare quella Libertà dell’ essere di cui egli stesso fa parte, eliminando ciò che è negativo a favore di ciò che è positivo.

Sotto questo aspetto il Diavolo nel mondo esiste veramente, è una entità reale e non immaginaria, è quella Entità che tentando Gesù e cioè Dio gli rinfacciava tutte quelle le brutture del mondo che se avesse voluto avrebbe potuto eliminare e regnare su di esso incontrastato e in modo esclusivo. Ma Gesù ha resistito a questa tentazione perché era Dio e poteva farlo ed ha scacciato Satana. Per l’ uomo il discorso è un po’ diverso perché non è in grado di contrastare Satana. Pur sapendo questo Dio nel creare l’ uomo e dargli la libertà non poteva che porgli come alternativa a se stesso il Diavolo, e cioè come alternativa al bene, il male.

Lo ha anche avvertito che la scelta del male avrebbe comportato la morte e quindi la perdita dell’immortalità e dell’ Eden. E tutto questo solo per dargli la Libertà e renderlo arbitro della sua vita. E l’ uomo per sentirsi libero non aveva altra scelta che scegliere il male, e quindi la sua morte.

Questo è il peccato originale che Adamo simbolicamente ha commesso, e di cui tutto il genere umano ha subito le conseguenze. Per dare questa libertà all’ Uomo Dio Gesù ha sacrificato se stesso sulla Croce, per riscattare con il suo corpo ed il suo sangue l’ uomo dal peccato originale. Ha dato la possibilità all’ uomo che ha fede in Lui di vincere la morte e la possibilità di risorgere come Lui è risorto. Senza eliminare la libertà Dio concede all’ uomo un ancora di salvezza, perché sa che l’ uomo non è in grado da solo di vincere il male. Questo è il motivo per cui nel vedere popoli affamati che vagano sui mari, bimbi innocenti che soffrono, gente afflitta da continue guerre, da carestie, da malattie, ci chiediamo: ma come Dio può permettere questo?, perché non interviene con la sua onnipotenza? Perché se lo facesse non ci sarebbe Libertà .Dio ha delegato all’ uomo la realizzazione del suo Regno spronandolo a fare egli stesso il suo bene e promettendogli quella immortalità perduta col peccato originale. Se l’ uomo non poteva non scegliere il male in prima battuta, in seconda battuta gli da la possibilità di scegliere il Bene, con la Redenzione e la Resurrezione. Quando Egli diceva che il suo Regno non era di questo Mondo, intendeva dire del Mondo come sede del Dolore, della Sofferenza, delle Ingiustizie, delle Barbarie, degli Eccidi, della Fame, della Violenza che egli stesso vedeva con i propri occhi e di cui Egli stesso era destinato ad essere vittima innocente. Il suo era ed è il Mondo dell’ Amore senza condizioni. Se tutti noi vogliamo, possiamo realizzare quanto più è possibile questo Mondo d’ Amore . Con l’ aiuto di Dio possiamo farlo non cedendo alle tentazioni di Satana, il Male, che se non può essere completamente debellato, purtroppo, nel mondo in cui viviamo, però può essere contrastato.


Antonio Guarracino 19/01/2015 10:07 375

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Antonio GuarracinoPrecedente di Antonio Guarracino

Nota dell'autore:
«Qui mi č piaciuto esporre le mie considerazioni e riflessioni su cosa sia per me, cristiano, la libertą.»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Antonio Guarracino:
Antonio Guarracino
 I suoi 24 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Gli esami di maturitą (29/04/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il Padrino (30/06/2017)

Una proposta:
 
Il burattino (16/06/2017)

Il racconto più letto:
 
Gli esami di maturitą (29/04/2014, 588 letture)


 Le poesie di Antonio Guarracino

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it