4891 visitatori in 24 ore
 202 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4891

202 persone sono online
Autori online: 4
Lettori online: 198
Poesie pubblicate: 322’716
Autori attivi: 7’359

Gli ultimi 5 iscritti: sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereMau0358 Messaggio privato ♦ RossellaP Messaggio privatoClub ScrivereRosetta Sacchi Messaggio privato ♦ Davide Zocca Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura







Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info
Questa è un racconto erotico: se può turbare la tua sensibilita o se non hai più di 18 anni dovresti evitare di leggerlo.

Il prete

Erotismo e per adulti

Gli abitanti di Amardolce dovettero aspettare qualche mese prima che arrivasse il nuovo parroco, che doveva sostituire don Nicola, morto d’infarto durante la celebrazione della messa di Natale, perché il paese si trovava a 800 metri d’altitudine e la mentalità dei suoi abitanti era ancora arcaica.


Quando arrivò al paese, Don Remo ricevette una sontuosa accoglienza. Furono poste delle bandiere tricolori sugli alberi e la banda locale suonò fino a tarda ora. Era un prete apparentemente semplice e servizievole. Parlava a bassa voce e salutava tutti. Non esercitava nessun fascino sulla popolazione, che continuava ad andare in chiesa per abitudine. L’unica trasgressione del ministro del culto, peraltro normale per gli uomini del paese, consisteva nel recarsi una volta al giorno al bar del centro abitato per bere una flûte di Mâcon Blanc Supérieur.


Don Remo sarebbe diventato quota parte del tessuto psico- sociologico del villaggio di montagna, come tutti gli altri preti che si erano succeduti nel corso degli anni, se non avesse cominciato a fare un uso distorto e ricattatorio della sua missione.


Non tradiva palesemente il sacramento della confessione, soprattutto quello delle donne che gli confessavano i loro segreti più reconditi, ma ne faceva un uso subdolo.


Maria Giovanna, una donna di bell’ aspetto che aveva tradito suo marito, si confessò e rivelò a Don Remo che era stata costretta ad abortire perché il marito era diventato impotente a causa di una malattia.


L’uomo colse la palla al balzo e cominciò a corteggiarla.


La donna, che non era certamente un’ aquila, conscia che il reverendo avesse potuto svelare il suo segreto, si concedette a “Fra’ diavolo”, senza alcuna passione.


I loro incontri amorosi si consumavano fugacemente all’interno della chiesa per cui nessuno al paese sospettò della tresca amorosa tra “il diavolo e l’acqua santa”.


La loro love- story sarebbe continuata per molto tempo se “ Fra’ diavolo” non avesse indirizzato le sue attenzioni verso la figlia di Maria Giovanna, una splendida ragazza non ancora maggiorenne ma bella come una primula appena sbocciata.


Maria Giovanna non sopportava l’idea che quel maledetto “Fra’ diavolo” potesse mettere le mani sulla figlia e lo denunciò pubblicamente nel modo più inaspettato e spettacolare.


Fu durante la somministrazione della comunione, durante la celebrazione della Santa Messa, che la donna si alzò e pronunciò, davanti ad una schiera di fedeli sbigottiti, le seguenti parole che rimasero storiche nella memoria degli abitanti di Amardolce.


"Quel prete è un pedofilo. Voleva approfittare anche di mia figlia!"

Il comandante dei vigili, fervente cattolico e bigotto, la portò fuori dalla chiesa, chiese e ottenne dal sindaco un T.S.O. (trattamento sanitario obbligatorio), a tutela della sua salute e sicurezza e della salute pubblica.

Maria Giovanna fu rinchiusa in un ospedale psichiatrico da dove uscì, qualche anno più tardi, dopo aver subito un trattamento a base di electroshock che le causò danni cerebrali strutturali irreversibili.

Sei mesi dopo lo scandalo, “Fra’ diavolo” fu trovato morto con i pantaloni abbassati, nella sua utilitaria, in un bosco frequentato prevalentemente da prostitute e travestiti.

Nessun giornale riportò la notizia.



Sergio Melchiorre 05/02/2015 17:26 13157

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.

SuccessivaPrecedente
Successiva di Sergio MelchiorrePrecedente di Sergio Melchiorre

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Sergio Melchiorre ha pubblicato in:

Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libro di poesieFesta delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia

Pagine: 107 - Anno: 2010


Libri di poesia

Ritratto di Sergio Melchiorre:
Sergio Melchiorre
 I suoi 88 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Gina non ha più lacrime per piangere (07/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
La moglie del sindaco (23/08/2017)

Una proposta:
 
La verità nascosta (07/07/2017)

Il racconto più letto:
 
La stanza del peccato (03/08/2013, 43775 letture)


 Le poesie di Sergio Melchiorre

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it