4424 visitatori in 24 ore
 234 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4424

234 persone sono online
Autori online: 16
Lettori online: 218
Poesie pubblicate: 324’032
Autori attivi: 7’366

Gli ultimi 5 iscritti: Simone1996Cedrone - Filippo Nardozza - Emanuela - Mariarosaria Angelo - Daniela Rinaldi
Chi c'è nel sito:
♦ Mario Arena Messaggio privato ♦ Pulse Messaggio privato ♦ alias Marina Pacifici Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privatoClub ScrivereStefania Siani Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privato ♦ Massimo Imperato Messaggio privato ♦ marco vallefuoco Messaggio privato ♦ romeo cantoni Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Giomiri Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ vittorio pochini Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privato ♦ Elena Artaserse Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Fottesega II parte

Biografie e Diari

Telefonai al dottore pregandolo di passare, io per evidenti motivi non potevo andarci.
Cercai alla meno peggio di sistemare un po’ casa, ma muoversi con scioltezza era fuori discussione.
Dovevo disfare la valigia, ma se ripensavo alle settimane passate, mi saliva la nausea. Non osavo immaginare gli odori non gradevoli ed i ricordi.
Mi sedetti sul letto e aprii le zip. Ebbi una pena al cuore.
Magliette macchiate di sangue e patacche di cibo. Giornali piegati e unti, garze sporche e fazzoletti appallottolati. Dal mezzo di quella malebolgia dantesca, sbucò fuori una felpa.
Enorme, non era mia. Blu, non sapevo di chi fosse.
Cercai di fare mente locale, ma nulla.
Nella fretta la misi in borsa? Magari hanno sbagliato le infermiere, forse mia sorella?
Bizzarro, nonostante sia stata a contatto con roba macchiata e maleodorante per settimane, aveva addosso un’essenza particolare.
Presi la manica e me l’appoggiai alla guancia. Era morbida e profumata.
Piansi.
Son momenti come questi che sento la nostaglia di un compagno. Potersi appoggiare a qualcuno, riprendere fiato quando la salita si fa dura, una parola d’incoraggiamento, un gesto d’affetto, una spalla su cui piangere e non di una manica di vestiario qualunque. ...Sogni, speranze, desideri infranti dal suono gracchiante del citofono.
Barcollando come un pugile sul punto di cadere faccia a terra, sudata e trafelata aprii il portone.
Quattro metri di corridoio e son da buttare via... Lasciai socchiusa la porta di casa e mi sedetti sul divano.
" Permestolo, si può? C’è qualcuno, vengo in pace".
"Permestolo? Oh madonna, ma chi è. Sta a vedere che è l’ennesimo venditore o altro scassascatole”.
Un pochino in apprensione restai, quando dallo spiraglio non riconobbi la figura nota del dottore.
Con affanno ed un po’ di paura, mi alzai in piedi: " non voglio nulla, non ho bisogno di nulla, non entri o mi metto a urlare " dissi seccata.
Silenzio.
"No, ma aspetti guardi non voglio venderle nulla, volevo solo riavere la felpa".
Le parole mi si bloccarono, quasi anche il respiro.
Poi con un fil di voce risposi " Ah ma certo, prego si accomodi".
" Non mi dia del Lei o mi fa sentire vecchio
" rispose con un mezzo sorriso.
Davanti a me si stagliava un qualcosa di poco chiaro e definito. Oltre l’altezza considerevole ed una silhouette da far imbestialire un bariatrico patologico, portava con se un qualcosa di misterioso.
Gli indicai il divano.
Ero lenta ed i movimenti ancora più goffi. Lo guardai di spalle, sfiorava i due metri.
Dovette chinare un po’ la testa per non battere nella lampada.
Era strano.
Nella mente si fecero largo ricordi, domande e curiosità. Lo guardavo mentre cercava di trovare una posizione comoda, il divano per lui era piccolo.
Si tolse il berretto e cuffie. Aveva dei capelli assurdi. Mi fece sorridere.
" Volevo sapere come stava e se aveva bisogno di qualcosa " disse.
"Perchè? Scusa, ma chi sei? risposi con una punta di aggressività.
" Beh, senza girarci intorno, sono io quello che ti ha tirato fuori dalla macchina, chiamato i soccorsi e vegliato in ospedale. Sono l’ anonimo che ti ha salvato la vita
".
Stavo sul punto di svenire. Respiravo con fatica, avevo le mani fredde, mentre una vampata di calore mi esplose in petto.

Fine II parte


Matteo Bio Matteucci 14/10/2017 12:42 72

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 125 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Freccia Bianca II (18/11/2017)

Una proposta:
 
Freccia Bianca II (18/11/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2931 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it