3667 visitatori in 24 ore
 239 visitatori online adesso





Pubblica gratis
Non aprite questo libro!
Cerchiamo autori per pubblicare una antologia di racconti dell'horror in libro cartaceo, con numero ISBN.
Ciascun autore può inviare massimo due racconti dell'horror, sia pubblicati su Scrivere che inediti. Verrà effettuata una selezione
1. La pubblicazione è GRATUITA!
2. Nessun impegno di acquisto di copie!
3. I racconti devono essere di massimo 10 pagine
4. Devono pervenire a libri@scrivere.info entro il 30 Settembre

Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3667

239 persone sono online
Autori online: 9
Lettori online: 230
Poesie pubblicate: 335’043
Autori attivi: 7’478

Gli ultimi 5 iscritti: Fabert - Massimo Bellini - MarioE - KristanDal - bibibi6662
Chi c'è nel sito:
♦ romeo cantoni Messaggio privato ♦ Patrizia Iannetta Messaggio privato ♦ Salvatore Ambrosino Messaggio privato ♦ adrianab Messaggio privatoClub ScriverePeppe Cassese Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privato ♦ numerouno Messaggio privato ♦ fausto di pasquale Messaggio privatoClub Scriverepoeta per te zaza Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Dispersa

Biografie e Diari
Ho smesso di parlare, ho chiuso ogni porta e, rintanata nella stanza più buia, mi assento. Lascio che si inerpichino sul mio corpo inerme, artigli di piante soffocanti, che ricoprendolo, lo risucchiano e annientano. Come automa, senza volto e senza nome, mi desto a tratti da questo strano decesso, per assolvere ai doveri imposti e conquistati dopo lunga lotta, per non perdermi del tutto, per non far scorgere sulla facciata della mia esistenza, i segni indelebili della tua mancanza: mamma. Mamma, mamma, mamma! Straziante adesso risuona dentro l’anima confusa, l’invocazione abituale, che mentre nasce, dolorosamente muore. Quel giorno, che pure mi appariva quasi naturale, il sole si strappò di colpo e il mio cielo si oscurò. Di tenebre e vuoto è ora il mio avanzare, arrancando, senza gambo che mi sostenga, senza senso. Distrutta dentro, rottami alla rinfusa: così mi sento. Ferite profonde e dolenti, che invocano cure attente e grazia a dismisura, ma nessuno sente, nessuno comprende (forse troppo nascosta, forse troppo brava attrice) e così mi difendo, fuggendo. Te ne sei andata, mi hai lasciata, in uno strazio senza fine; disperatamente, ogni giorno prendo consapevolezza che ti stai sempre più allontanando, nutrendo di rimorsi il mio rimpianto. Non pensavo sarebbe stato così difficile, la vita dura solo un istante, il resto è solo un lungo, infinito ricordo, le cui trame scolorano giorno dopo giorno, trasferendosi dentro gesti e parole di chi rimane. Navigare é arduo su queste acque perigliose, dove ogni remo frana in vortici assetati. Si annienta il cammino quando gli orizzonti scompaiono e alla vista s’innalzano solo banchi di nebbia impenetrabili, severi sbarramenti ad andare avanti.

Elena Poldan 08/12/2017 10:36 234

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Elena PoldanPrecedente di Elena Poldan

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Molto, molto apprezzata. (franca merighi 42)



Ritratto di Elena Poldan:
Elena Poldan
 I suoi 5 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Sola (31/01/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il mare della vita (24/06/2018)

Il racconto più letto:
 
Sola (31/01/2013, 942 letture)


 Le poesie di Elena Poldan

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it