4637 visitatori in 24 ore
 260 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4637

260 persone sono online
Autori online: 9
Lettori online: 251
Poesie pubblicate: 331’746
Autori attivi: 7’447

Gli ultimi 5 iscritti: pecka - Gioirose - Tugpleli - Andrea De Flora - kicco1111
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereLuciano Capaldo Messaggio privatoClub ScrivereStefana Pieretti Messaggio privatoClub ScriverePatrizia Ensoli Messaggio privato ♦ Rosafio Giancarlo Messaggio privato ♦ Carmine Ianniello 1 Messaggio privato ♦ Gesuino Curreli Messaggio privatoClub ScrivereVito Rizzuto Messaggio privatoClub ScrivereElena Poldan Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Uso del Cialis
Acquistare Cialis: Acquistare Cialis generico
Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Pioggia, arance e scarpe rosse

Dramma

Veramente agente, è la quarta volta che lo dico, non è cambiato niente rispetto alle altre tre volte.
Avevo fatto la spesa da poco, sono sola quindi faccio la spesa giorno per giorno.
Esco dal supermercato con due borsine, arance, un po’ di prosciutto, verdura e dei biscotti.
Erano le 20: 10 minuto più minuto meno.
Non ho preso nemmeno il carrello.
Mi avvio alla macchina e mentre apro lo sportello qualcuno mi afferra con forza premendomi per la gola.
"Prendi la borsa" dico.
Vorrei urlare, ma la voce mi si spezza. Mi bisbiglia all’orecchio di non urlare di lasciarlo fare.
Mi palpa il seno con violenza. Era nero, se africano o di altra etnia non lo so. Ubriaco. Mi trovo appoggiata alla macchina, sento qualcosa di appuntito che mi buca il fianco, penso ad un coltello.
Vorrei divincolarmi, scappare, ma sono bloccata. Comincio a piangere e singhiozzare. Quando poi mi ha messo la mano sotto la gonna tutto si è fermato... non lo so avrò perso contatto con la realtà.
Sento il suo membro che si fa largo fra le mie nudità.
La paura mi attanaglia, mi vedo finita...
Tento di scappare, ma è forte, la sua presa è inesorabile. Sento i muscoli fremere e flettere. Spasmi.
" Più ti muovi, più mi piace"
Arresa....mi sento arresa.
Quando ad un certo momento, ed è qui la cosa più strana che non riesco a mettere a fuoco, a ricordare, nonostante i vari interrogatori, le sedute dalla psicoterapeuta... ecco.. ad un certo momento sento la presa meno violenta ... non sento più il suo contatto sul mio corpo... il suo alito... il suo calore... il suo cazzo sul mio culo... ma non lo so... qualcosa si era messo tra me ed il mio carnefice.
Tremo tantissimo e non so forse per una reazione chimica un calo di zuccheri, paura, ansia, sgomento, mi appoggio alla macchina e scivolo sull’asfalto bagnato.
Vedo le arance rotolare, come piccole palline rosse.
Mi chiedo cosa sta succedendo, ma il mio cervello è fuori gioco.
Ho gli occhi pieni di lacrime, non vedo. Il mio corpo trema, la mente non risponde, non ho controllo su niente nemmeno sulle emozioni. Vorrei urlare, piangere, scappare, veramente, agente mi dispiace, ma non ricordo più niente.
Frasi, parole, rumori sordi, poco chiari.
"Ti prego... basta, non volevo". " Zitto sporco negro, ora la paghi!"
" Qualcuno supplica, poi un rumore strano. L’ennesimo no e poi una prolungata strana risata..."
Poi il silenzio.
Ho il cuore che corre come un fulmine, come se mi stesse per scoppiare il petto.
Mi rannicchio inerme, mi vedo spacciata. Si inginocchia davanti a me, ma rimane distante, mi tende una mano, ma non mi tocca. Si avvicina, ma si ferma.
Volevo muovermi, ma ero ancora bloccata.
"Cerchi di stare calma, l’ambulanza sta arrivando". Mi porge una coperta.
Volevo parlare, dire qualcosa, ma niente. Poi non so credo di aver perso i sensi.
"Vede signorina, quando i soccorsi sono arrivati hanno rinvenuto un’ingente quantità di sangue, un orecchio, diversi denti ed un occhio."
Abbiamo controllato le telecamere decine di volte, ascoltato le varie testimonianze, alcune molto pittoresche, ma brancoliamo nel buio.
" Alto oltre i due metri. Un pugile. Un militare. Una furia e via discorrendo. Nessuno ci ha saputo dare un identikit attendibile” Ci manca un corpo e non sappiamo dove sia. Ecco perchè l’ abbiamo contattata di nuovo, per vedere se ricordava qualcosa.
Ripeto non lo so, davvero.
Non saprei dire come era fatto, ero sotto shock.
Posso dirle che mi ha salvato la vita ed aveva le scarpe rosse....


Matteo Bio Matteucci 23/02/2018 02:05 137

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 133 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Mondi lontanissimi VI (Epilogo) (02/05/2018)

Una proposta:
 
Mondi lontanissimi III (28/04/2018)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 3321 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it