3937 visitatori in 24 ore
 230 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3937

230 persone sono online
Autori online: 17
Lettori online: 213
Poesie pubblicate: 330’992
Autori attivi: 7’436

Gli ultimi 5 iscritti: Alda Bia - Anita Pallarino - Giovanni1967 - Pietro Santoro - Euphemia
Chi c'è nel sito:
♦ Gesuino Curreli Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privatoClub ScrivereRosaria Catania Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereStello Messaggio privato ♦ Patrizia Iannetta Messaggio privato ♦ L Falchero Messaggio privatoClub ScrivereAntonio Biancolillo Messaggio privatoClub ScrivereGiacomo Scimonelli Messaggio privato ♦ G Paolo Landoni Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privato ♦ Monica Messa Messaggio privatoClub ScrivereAugusto Cervo Messaggio privatoClub ScrivereAngela Schembri Messaggio privatoClub ScrivereStefania Siani Messaggio privato ♦ Giovanni Chianese Messaggio privato ♦ Alda Bia Messaggio privato
Vi sono online 7 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Il mio ricordo più antico

Biografie e Diari

Non so perché, ma il ricordo più antico della mia vita è legato ad un episodio accaduto quando avevo, credo, poco più di tre o quattro anni.
Non è un sogno, è uno di quei ricordi veri e vivi, con i loro suoni, le loro scenografie, le loro emozioni, come solo i fatti reali riescono ad essere ed a rimanere impressi come scolpiti nella nostra immensa memoria.
Doveva essere il mese di luglio o agosto, ci trovavamo in vacanza a Fabrica di Roma, un paesetto in provincia di Viterbo, in una casetta che mio padre aveva preso in affitto per un mese, credo, come faceva tutti gli anni, nell’ illusione di concedere un po’ di riposo a mia madre, che ovviamente invece, lavorava come e forse più di quando eravamo a Roma, per una famiglia, allora, di 5 persone, genitori e tre figli.
La prima e più nitida immagine che mi torna in mente è di mia madre, distesa su un letto a piangere, su uno di quei lettoni in ferro battuto, altissimi di una volta, ed io che aggrappandomi alle lenzuola cercavo disperatamente di arrampicarmi sopra.
Perché mia madre piangeva? nulla di grave fortunatamente, semplicemente io ne avevo combinata una delle mie.
Ero andato con il figlio dei proprietari della casa, che più o meno aveva la stessa mia età, a fare una passeggiata per la campagna circostante, a quel tempo non c’ erano i pericoli di adesso, circolavano pochissime auto, ed in campagna poi erano rarissime, vagabondando ci eravamo addentrati in un enorme faggeto, o comunque una boscaglia, e girando avevamo ben presto perso l’ orientamento sino a non ritrovare la strada di casa.
La cosa tutto sommato non ci dispiaceva, continuavamo a bighellonare nella nostra foresta, ci sentivamo padroni del nostro destino, giovani esploratori erranti, sino a che, spinti dalla fame avevamo cominciato seriamente a cercare di trovare la via del ritorno.
Era ormai da molto passata l’ ora del pranzo, ed a casa i miei genitori come anche i proprietari della casa si erano ovviamente allarmati per la nostra assenza, mio padre e quello del mio amichetto erano andati in giro a cercarci senza esito.
Quando alla fine riuscimmo ad uscire dal bosco e vedemmo in lontananza la nostra casa, entrambi cominciammo a correre, entrammo senza essere visti ed io andai, col fiato in gola, alla disperata ricerca di mia madre....... la trovai in quella strana posizione, stesa sul letto, singhiozzante e come priva di forze.
Mamma.... mamma...... la chiamavo con forza, con la voce strozzata, mentre cercavo di arrampicarmi sul letto, lei girò il viso pieno di lacrime, allungò il suo braccio verso di me, ancora incapace di pronunciare una parola, io mi ci attaccai e finalmente riuscimmo ad unirci.
Mi stringeva forte a se, sentivo il suo respiro affannato, il suo calore infuocarmi le guance, la forza delle sue braccia incatenarmi in una stretta avvolgente e appagante, mentre ancora le sue lacrime mi bagnavano il naso e le labbra.
Ero felice, strafelice, non volevo pensare alla punizione che sicuramente mio padre mi avrebbe inflitto, ero tra le braccia di mamma e tanto mi bastava.


Enrico Baiocchi 24/04/2018 10:08 71

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di Enrico Baiocchi

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Una bella lettura per ragazzi ed adulti sensibili! (Galante Arcangelo)

Bravo, come al solito, Enrico! (Galante Arcangelo)



Enrico Baiocchi ha pubblicato in:

Libro di poesieSan Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino

Pagine: 110 - Anno: 2010


Libri di poesia

Ritratto di Enrico Baiocchi:
Enrico Baiocchi
 I suoi 15 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Quell'estate rovente (11/11/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il mio ricordo più antico (24/04/2018)

Una proposta:
 
Il mio ricordo più antico (24/04/2018)

Il racconto più letto:
 
Quell'estate rovente (11/11/2010, 919 letture)


 Le poesie di Enrico Baiocchi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it