4826 visitatori in 24 ore
 235 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4826

235 persone sono online
Autori online: 14
Lettori online: 221
Poesie pubblicate: 332’825
Autori attivi: 7’455

Gli ultimi 5 iscritti: Ondine - Hernest - Loris Pavia - Manuela Capotombolo - Sophia
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAldo Messina Messaggio privatoClub ScrivereRosita Bottigliero Messaggio privato ♦ gianni manca Messaggio privatoClub ScrivereDanilo Tropeano Messaggio privato ♦ Delfina Andolfi Messaggio privatoClub ScriverePeppe Cassese Messaggio privato ♦ giuseppe gianpaolo casarini Messaggio privato ♦ Francesco Gentile Messaggio privato ♦ wilson Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privato ♦ Marcella Usai Messaggio privatoClub Scriverepoeta per te zaza Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Libera Mastropaolo Messaggio privato
Vi sono online 5 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

CRESCERE PER FORZA (seconda e ultima parte)

Ragazzi

Tornai a casa quasi subito, vidi la mamma in giardino che raccoglieva delle rose, e il cuore mi si strinse di pena, lei era felice, pensava che la sua famiglia fosse perfetta, ed io non ero capace di toglierle quella illusione...

Arrivò il giorno della sospirata gita scolastica, io ebbi l’ ennesima discussione con la mamma, ma alla fine la convinsi di lasciarmi andare, era l’ ultimo giorno che sarei stata assieme a tutti i miei compagni di scuola, e dopo... ognuno avrebbe intrapreso una via diversa, ognuno si sarebbe fatto le proprie esperienze, trovato un lavoro, incominciato una vita autonoma....

Ci riunimmo tutti davanti alla scuola, e ci avrebbe accompagnati con un pullman privato, il nostro bidello, al quale volevamo un gran bene. Ci conosceva uno per uno dalle elementari, e ci amava anche lui, alla sua maniera un po’ burbera.

Partimmo molto presto quella mattina, e mentre cantavamo a squarciagola il pullman prendeva l’ autostrada. Nessuno di noi se ne accorse di nulla quando all’ improvviso una sbandata forte e una frenata brusca fece uscire il pullman dall’ autostrada, cadendo in una scarpata...

Non dimenticherò mai quella scena! Il pullman si era rovesciato e si sentivano i lamenti dei miei compagni, urla e pianti, ma purtroppo non di tutti, qualcuno taceva, per sempre. Io, nella disgrazia, ero stata abbastanza fortunata, avevo sbattuto fortemente la testa, ma apparentemente non avevo subito traumi, avevo qualche escoriazione, ed ora mi trovavo ricoverata all’ ospedale della zona, per farmi degli accertamenti più approfonditi assieme a tutti i miei compagni.

Mia madre e mio padre corsero immediatamente all’ ospedale per venirmi a vedere, e la prima cosa che mia madre mi disse fu: “ Hai visto? Se tu mi avessi ascoltata!” io la interruppi subito con un “ Per favore mamma!!!! non ricominciare, non era questa la tua paura....e poi, un incidente può capitare da qualsiasi parte.”

Mi trattennero in ospedale per una settimana, dalla TAC alla testa risultavano alcune anomalie, ma ancora non mi avevano spiegato niente di concreto. Dopo altri tre giorni mi si avvicinò il primario del reparto di neurochirurgia, dicendomi che purtroppo nella TAC si evidenziava un piccolo tumore, che per fortuna non aveva lasciato delle metastasi, e lui consigliava vivamente di toglierlo...

Io mi misi a piangere, ma come!! non avevo avuto niente fino a quel momento, mi sentivo benissimo, ed ora... Il primario intuendo il mio dramma, mi spiegò che se non fosse stato per l’ incidente, chissà quando sarebbe stato scoperto quel tumore, forse troppo tardi, mentre invece ora era piccolissimo, e le possibilità di guarigione erano enormi. Non dovevo angustiarmi, tutto sarebbe uscito bene.
Chiamai immediatamente i miei genitori, che, saputa la notizia si erano precipitati all’ ospedale. Senza farla troppo lunga, mi prepararono per l’ operazione, e due giorni dopo mi trovavo sopra il lettino, in sala operatoria.

Devo dire che andò tutto alla perfezione, il primario mi assicurò di nuovo che non c’ erano metastasi e potevo stare più che tranquilla, il tumore era stato asportato nella sua totalità senza nessun problema perché era piccolissimo. Se non fosse stato perché ero appena operata e dovevo stare ferma con la testa, mi sarei messa a saltare in mezzo alla stanza!

Dopo una settimana, uscì dall’ ospedale, accompagnata dai suoi genitori che se la coccolavano come una bimba di pochi mesi... Sua madre pensò che doveva ringraziare Dio e tutti i Santi, per il fatto che sua figlia fosse andata a quella gita anche contro la sua volontà: Che ne sappiamo noi delle misteriose vie del Signore?

F i n e


Franca Merighi 01/05/2018 11:26 2 126

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Franca MerighiPrecedente di Franca Merighi

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Testimonianza intensa di un’esistenza, rivalorizzata dopo aver vissuto il tragico evento narrato.
Forse, ciascuno deve trovare da solo risposte idonee, dinanzi ai dolorosi perché che la vita ci presenta.
Scontato sarebbe pensare ad una gioia, scaturita dopo un incidente o qualsiasi altro avvenimento spinoso, travolgente la serenità umana e, soprattutto, formulare un corretto giudizio sulle considerazioni altrui, giacché il discorso diverrebbe lungo.
Ma, la salvezza ottenuta col superamento di un episodio, nutre la speranza di rinascere, in virtù di una consapevolezza più grande, sottolineante il mistero che avvolge l’uomo, in circostanze aspre.
Andrebbe sistemato il refuso, riscrivendo “sappiamo”, con due p, invece di una.»
Galante Arcangelo

«Come la prima parte del racconto - Crescere per forza - anche questa seconda parte è ben costruita, così come l’idea dell’incidente e la felice conclusione.»
poeta per te zaza

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Franca Merighi:
Franca Merighi
 I suoi 33 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Era il 1942 (13/07/2017)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
C’era una volta (11/08/2018)

Una proposta:
 
C’era una volta (11/08/2018)

Il racconto più letto:
 
Era il 1942 (13/07/2017, 498 letture)


 Le poesie di Franca Merighi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it