2931 visitatori in 24 ore
 149 visitatori online adesso





Pubblica gratis
Non aprite questo libro!
Cerchiamo autori per pubblicare una antologia di racconti dell'horror in libro cartaceo, con numero ISBN.
Ciascun autore può inviare massimo due racconti dell'horror, sia pubblicati su Scrivere che inediti. Verrà effettuata una selezione
1. La pubblicazione è GRATUITA!
2. Nessun impegno di acquisto di copie!
3. I racconti devono essere di massimo 10 pagine
4. Devono pervenire a libri@scrivere.info entro il 30 Settembre

Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 2931

149 persone sono online
Lettori online: 149
Poesie pubblicate: 337’241
Autori attivi: 7’495

Gli ultimi 5 iscritti: Anna Filomena Visaggi - Donaldamutt - Mauro Maschiella - BradleySek - giulia4567
Chi c'è nel sito:
♦ Eolo Messaggio privatoClub ScrivereJosiane Addis Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

SATYRICON NOW - La Ricomposizione

Comicità e Satira

Ma l’ Elvira ci si incazza di brutto e afferra il portacenere pieno di cicche posato sul tavolo e lo rovescia come un fulmine sul piatto del marito, che gli dice “ Siccome con le tue stronzate hai fatto passare l’ appetito a me, così te lo faccio passare a te, che siamo pari”… allora che si vede la cenere sull’ agnello arrosto, lo Spitillo si lancia come un toro verso la sua nemica, che solo il pronto placcaggio di due che stanno lì vicino scongiura la guerra funesta del giove adirato e della giunone furiosa… “ Qui si mette male” dico alla Lina, che per tutta risposta si alza e va a portarci la sua solidarietà femminile a quella… poi, assieme alle altre, se la portano un po’ via, a quella, così la tolgono dalla vista del marito che intanto ci balbetta ancora di rabbia per l’ oltraggio al suo ovino… tutti noi, poi, a dirgli di calmarsi, che nessuno ci ha ragione e nessuno ci ha torto in quella querella… insomma, tutte cose che si dicono in questi casi, noi gli diciamo… così il clima si rasserena un po’, che il cameriere riporta la porzione, che si ritira quella adulterata, che ci si rimette a mangiare e ci passa, alfine, sopra la testa tutta quella tempesta… si sta però un po’ tutti inibiti per quella conflagrazione, a mangiare, mogi mogi… quando rientra nella sala quel collettivo che poco prima ci aveva fatto la sua secessione, il Santovito prende la palla al balzo e ci strilla il suo slogan un po’ come allo stadio “ Pa- ce Pa- ce Pa- ce” e tutti noi allora “ Pa- ce Pa- ce Pa- ce”, che si fanno la loro pace, finalmente, quei due… allo Spitillo gli esce la sua lacrima di vino dagli occhi e si siedono buoni al tavolo e i camerieri intanto ci mettono sotto il naso vitello e piselli… ma uno lì, che si teneva nel gozzo la problematica sua precedente, riprende il filo del discorso interrotto prima “ Ma è un po’ che ci penso, insomma, si ha la bocca per mangiare o per parlare?… o meglio, l’ evoluzione ci è per prima cosa per la sopravvivenza o per la comunicazione?… eh, questo mi piacerebbe sapere, a me!…” al che il Sarchese gli dice subito “ Ma se ti usi un po’ del tuo buon senso, senza scomodarci i mostri, a tirarci giù delle conclusioni alla tua domanda, vedrai che te la sposti verso la sopravvivenza, la tua opinione… che puoi parlare solo da vivo, mai da morto… che il morto che parla, il quarantotto, esiste solo nell’ universo del lotto (ride)… che la natura ti sistema le cose quasi per benino, ma se li tiene ben stretti, lei, i suoi segreti, anzi, in certe cose ha buttato davvero la chiave e pace…” ma il Cavuto ci riporta al suo discorso, in questo modo “ Ma signori, ma qui si scantona, che vi siete messi su di una strada che non porta da nessuna parte, credo… la natura certamente non ce lo svela il suo ultimo segreto… perché tu gli dici?… perché sì, ti risponde e muta… capisco che affascina e attrae una sua dichiarazione tipo «È per te, o uomo, che sono stata fatta» ma metti poi che domani una meteora ti s’ impatta su un continente… puff… e ti esce the and al nostro film umano, che figura si farebbe?… ci riderebbero le stelle, a tanta presunzione… ma la natura questo non ce l’ ha mai detto, né ce lo possiamo ricavare da quello che fa e disfa… ma, ammesso che esista un’ evoluzione finalizzata dell’ organismo vivente, io me la rassomiglio più ad una fratta che a un pino lungo e dritto che punta al cielo… ma questo è tutt’ altro paio di maniche, io sospiravo per la parola, prima, che ci sta per qualcos’ altro, non solo per la fonetica sua…”


paolo corinto tiberio 15/11/2018 18:27 71

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di paolo corinto tiberio

Nota dell'autore:
«satira menippea»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


paolo corinto tiberio ha pubblicato in:

Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libri di poesia

Ritratto di paolo corinto tiberio:
paolo corinto tiberio
 I suoi 24 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Per grazia ricevuta (30/05/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
SATYRICON NOW - La Ricomposizione (15/11/2018)

Una proposta:
 
SATYRICON NOW - La Ricomposizione (15/11/2018)

Il racconto più letto:
 
Per grazia ricevuta (30/05/2011, 2078 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it