3896 visitatori in 24 ore
 250 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3896

250 persone sono online
Autori online: 7
Lettori online: 243
Poesie pubblicate: 343’226
Autori attivi: 7’501

Gli ultimi 5 iscritti: Extrosa - Rosalba Fieramosca - Marinella - Everettweaby - Richi
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAntonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereJosiane Addis Messaggio privatoClub ScrivereCaterina Zappia Messaggio privatoClub ScrivereAgnese Iannone Messaggio privatoClub Scriveregianni manca Messaggio privatoClub ScrivereFranca Merighi Messaggio privatoClub ScrivereDelfina Andolfi Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Uso del Cialis
Acquistare Cialis: Acquistare Cialis generico
Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Disperazione silenziosa

Dramma

Sebbene già fosse la fine di ottobre, le giornate erano ancora stupende, un sole brillante e abbastanza caldo, non quel calore soffocante dell’ estate, ma una temperatura molto gradevole. Qualcuno si era azzardato persino di andare al mare!

Però c’ era pure chi passava le sue giornate a guardare fuori dalla grande finestra che dava su un giardino da favola, pieno di fiori stupendi e di piante verdi d’ ogni genere. I suoi occhi sembravano persi nel vuoto, e niente e nessuno riusciva a toglierla da quello stato vegetativo.

Elena si passava la mano sulla fronte, a volte le sembrava di avere la febbre, ma era solo una impressione. Il medico le aveva detto molte volte che non aveva niente, che era sana come un pesce, che l’ unico suo problema risiedeva nella sua mente...

Infatti, dopo la morte di suo figlio, non era più riuscita a tornare quella di prima. Suo marito gli era stato sempre vicino, la coccolava, la abbracciava con immenso amore, il suo atteggiamento con lei era sempre affettuoso, ma Elena sembrava non vederlo nemmeno. Anche lui, Edoardo, aveva sofferto molto, quella era stata una tragedia che li aveva segnati entrambi, ma lui era riuscito a reagire, e faceva tutto quello che poteva per Elena, ma passavano i mesi e le cose sembravano peggiorare.

Ancora aveva davanti agli occhi quel terribile incidente. Il bambino, che stava mangiando un gelato al fianco di sua madre, all’ improvviso vide un cagnolino bianco piccolissimo all’ altro lato della strada e prima che Elena potesse fermarlo attraversò la strada mentre una macchina arrivava a tutta velocità... Una corsa disperata all’ ospedale, il pronto soccorso, il pianto disperato di Elena, ma purtroppo non ci fu niente da fare. Quel giorno Elena morì assieme al suo bambino, si sentiva colpevole di quello che era sucesso. Se lo avesse tenuto per mano lui non sarebbe scappato, pensava.

Passò un anno, e le cose non erano migliorate, almeno non dalla parte di Elena ed Edoardo sebbene capisse sua moglie, si stava stancando. Ogni giorno arrivava a casa piu’ tardi. Elena sembrava non accorgersene nemmeno, ma una sera Edoardo non venne a casa per cena. Elena ebbe come una scossa. Era la prima volta da quando si erano sposati che Edoardo faceva una cosa simile... E se gli fosse succeso qualcosa?

Elena incominciò ad agitarsi, prese il telefono e lo chiamò ripetutamente, ma le rispondeva sempre la segreteria telefonica, allora prese la guida del telefono e si mise a chiamare tutti gli ospedali della zona, ma per fortuna nessuno le diede risposta positiva, chiamò tutti i numeri dove lei pensava potesse trovarsi suo marito ma, niente di niente.

Un dubbio doloroso si fece strada nel suo cuore e come se si svegliasse all’ improvviso da un lunghissimo letargo sentì dentro di se una sensazione mai provata prima: la gelosia! Si, ora ci vedeva chiaro, ora capiva tutto quello che suo marito aveva sopportato, e solo il pensiero che fosse tra le braccia di una donna la faceva impazzire!

Stette tutta la notte sveglia, finchè verso le quattro del mattino sentì il rumore della chiave nella serratura... Corse fuori dalla camera e quando vide suo marito gli corse tra le braccia, piangendo e chiedendogli perdono gli supplicò di non lasciarla, di non ingannarla con un’ altra donna. Edoardo, vedendo sua moglie completamente diversa, la abbracciò con trasporto e le chiese perdono anche lui per essersi allontanato dall’ unica donna che avesse mai amato: sua moglie...


Franca Merighi 29/10/2019 21:09 1 71

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Franca MerighiPrecedente di Franca Merighi

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Gli occhi della moglie chi li ha conosciuti colmi di dolci sorrisi e d’amore, non li vorrà mai vedere addolorati e colmi di lacrime.»
Fadda Tonino

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Franca Merighi:
Franca Merighi
 I suoi 54 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Era il 1942 (13/07/2017)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Voglio credere in te (07/11/2019)

Una proposta:
 
Voglio credere in te (07/11/2019)

Il racconto più letto:
 
Era il 1942 (13/07/2017, 944 letture)


 Le poesie di Franca Merighi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it