4740 visitatori in 24 ore
 236 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4740

236 persone sono online
Autori online: 9
Lettori online: 227
Poesie pubblicate: 322’455
Autori attivi: 7’358

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - Marco Miserini
Chi c'è nel sito:
Club Scriverepiera tola Messaggio privatoClub Scriverepoeta per te zaza Messaggio privatoClub ScrivereLuciano Capaldo Messaggio privato ♦ Giuseppe La Marca Messaggio privatoClub ScrivereSilvana Poccioni Messaggio privato ♦ Massimo Imperato Messaggio privatoClub ScrivereMarco Forti Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Licata Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privato
Vi sono online 5 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Un sogno dentro i sogni

Amore

Chiudo i miei occhi! Respiro profondamente riempiendo i miei polmoni d’aria. Con sentimenti elevati e sublimi galleggio come particella cosmica, in questo spazio temporaneo. Scintillii di luce dorata emergono dal mio cuore crescendo come pianta rigogliosa che dà vita ad ogni cellula del mio corpo, illuminando la strada che sto per percorrere, la stessa strada percorsa tante volte alla ricerca di te, lo stesso sentiero da dove ti osservo vagabondare, cercando soluzioni alle tue tribolazioni.
Il sentiero da dove guardo il tuo viso, il tuo bel viso che tanto ho adorato e che riflette insoddisfazione non trovando tutte le risposte.
Mi nascondo nel fogliame di questo paradiso, tesoreggiando i momenti regalatimi dai sogni, osservando col cuore, ascoltando con la mente, viaggiando nella bellezza e dando vita al sole;
al tuo Sole!..
Sei solo tu ed il tuo istinto…
.
OH, mio dolce amore!
Rimango lì accoccolata, pensando che un giorno i miei sentimenti ti raggiungeranno.
Quante volte avrei desiderato muovermi per evidenziare la mia presenza, quante volte avrei voluto correre al tuo fianco e dirti
-Sono io!
Invece rimango immobile, come albero radicato alla terra che gli dà vita; tracciando la via, disegnando una stella di petali di rose, riempiendola di soave brezza profumata che come sublime alito potrebbe abbracciare la tua anima, sussurrandoti delicatamente:
- Sono la tua realtà infinita, sto in te; sentimi, sono l'essenza che vive per te. -
.
Ma oggi!... Oggi è differente.
Ho tardato un po' di più per arrivare, trattenuta dalla luce, giocando come bambina birichina coi raggi multicolori che come ali accarezzavano, trasmettendomi serenità, facendomi sentire il calore e la dolcezza di una dolce melodia...
Il tuo riflesso attraverso la luce richiama la mia attenzione; mi giro e rimani attonito notando che ti ho scoperto… Mi guardi!
Oggi sono io che sono osservata!..
Abbassi lo sguardo e retrocedi indifferente facendomi capire che non sei interessato alla mia presenza.
Alzo gli occhi all'infinito, il mio cuore batte di felicità spargendo in un frenetico battito, semi di caldi sentimenti che segnano, facendo affiorare il più puro credere…
-Ti sento essenza divina -
.
Con occhi chiusi mi concentro sui suoni della luce che volano come fate annunciando il ritrovarsi di due anime che si sono separate per anni.
Il vento mormora una canzonetta a suon di valzer ed i salici sbattono al ritmo del viavai.
- Sto sentendoti semplicemente!
Vibri come chioma ardente nel centro del sole.
Mi cerchi coi tuoi occhi, i tuoi begli occhi di cui tanto ho sentito la mancanza e che oggi sono pieni di tristezza. Tristezza del viaggiatore errante che un giorno abbandonata la casa ancora non trova la via del ritorno…
.
Avvolta nella mia interiorità parlo al tuo essere infinito, il quale sento tanto vicino in questo momento
- Ti amo, come si ama l'essenza che ci dà vita -
- Perché tanta distanza tra noi?
-Non sono la tua nemica, solo voglio sentire il tuo tepore, inalare il tuo profumo…
E’ tanto che percorro gli anni come uccello arcaico che non desidera abbandonare il suo nido, pretendendo di riconoscerti in ogni viso, negli occhi di migliaia che sono passati di fronte alla mia finestra.
- Quante volte ti ho abbracciato nella mia mente, domandandomi dove sei. Quante volte ti ho sognato…
Sento il tuo essere inquieto come se percepissi i miei pensieri.
.
Respiro soavemente ritornando alla realtà che m’avvolge in quel momento.
Apro di nuovo i miei occhi e volteggio lentamente dove credo tu sia.
Non vuoi oramai fuggire, fisso i tuoi occhi intensamente in me e senza articolare parola mi dici:
- arriviamo a casa
Non hai bisogno di dire più niente. Il sole consegna una tiepida carezza alla luna che assaggia le sue labbra in un tenero bacio.
Alzi il tuo dito indice toccando la punta del mio naso; timidamente all'inizio, dopo come una delicata carezza, domandandoti se sono reale in questo sogno o solo un riflesso tra la luce.
Il tuo tocco sveglia sulla mia pelle il dolce desiderio del tuo calore umano. Lo noti e soavemente mi abbracci, trasmettendomi il tepore del tuo corpo. Non ci facciamo domande, non abbiamo bisogno d’esse…
.
Pian piano cominciamo a galleggiare in una bolla dai scintillanti colori che ci trasporta verso lo spazio infinito, una sensazione dolce e delicata ci circonda. Mi abbandono al momento, non voglio fermarmi; siamo un sogno dentro i sogni.
Rimaniamo immobili abbracciati per un'eternità, armoniosamente uniti da un vibrante canto di pace mentre misuratamente le nostre respirazioni salgono e scendono con lentezza per la profondità del tempo.
Voglio abbandonare completamente il mio corpo materiale, lasciarmi guidare dalla tua mano verso quel paradiso meraviglioso di amore sublime, dove finalmente saremo Uno.
All'improvviso sento voci da un bambino chiamandomi da qualche parte di quell'immenso spazio, non voglio rispondere e ti abbraccio più forte, senti la mia agonia e delicatamente mi dici:
- Ritorna, non è il momento -
- Quando, quando è il momento?
- Saprai riconoscerlo; io starò qui ad aspettarti, non temere, devi vivere altre cose prima che tu sia pronta per il nostro incontro finale.
- Ma non voglio vivere altre cose se non sei con me -
- Non ti lamentare tanto; non ti manca niente, è solo la tua invenzione, solo la tua distorsione, correggila… Di che hai paura?
Una forza invisibile comincia a risucchiarmi verso il basso separandomi da te, non voglio lasciarti, mi abbracci mentre mi sussurri che starai per sempre con me.
Le luci cominciano a scendere di intensità e pian piano la nostra bolla mi espelle fuori di lei, le nostre mani si uniscono, lasciandomi solo il ricordo del nostro ultimo tocco; il tocco delle nostre dita che come antenne continuano a trasmettere il nostro universo d’amore.
.
Ritorno nel mio mondo terreno, pallidi raggi di sole cominciano a filtrare tra il fogliame degli alberi, l'immenso oceano si muove in lontananza come gabbiano sereno che ha trovato il suo nido, alla mia sinistra un bel bambino parla di stelle e lune, di magici soli ed acque dorate, di magiche fate in un mondo incantato; di un padre amoroso che è sola verità…
Rimango lì osservando ogni movimento di quegli occhi di Angelo, il vento soffia tranquillo portandomi, nonostante tutto, il tuo sublime odore e mormorio:
- Un giorno il sole e la luna saranno parte dello stesso oceano. -

.

Un sueño dentro de los sueños

.

¡ Cierro mis ojos! Inhalo profundamente llenando mis pulmones de aire. Con sentimientos elevados y sublimes floto como partícula cósmica en este espacio temporal. Destellos de luz dorada emergen de mi corazón creciendo como planta fulgurosa que da vida a cada célula de mi cuerpo, iluminando el camino que estoy por transitar; el mismo camino recorrido tantas veces en busca de ti, la misma senda desde donde te he observado deambular, buscando soluciones a tus tribulaciones. La vía desde donde miro tu rostro, tu bello rostro que tanto he adorado reflejando insatisfacción al no encontrar todas las respuestas
Me escondo en el follaje de este paraíso, atesorando el momento que me regalan los sueños; observando con el corazón, escuchando con la mente, viajando en la belleza, dándole vida al sol;
¡ a tu Sol!..
Eres solo tú y tu instinto…
.
¡ OH, mi dulce amor!
Me quedo allí acurrucada, pensando que un día mis sentimientos te alcanzaran.
Cuantas veces he deseado moverme queriendo evidenciar mi presencia. Cuantas veces he querido correr a tu lado y decirte:
-¡ Soy yo!
En cambio permanezco inmóvil, como árbol enraizado a la tierra que le da vida; trazando una vía, dibujando una estrella de pétalos de rosas llena de suave brisa perfumada, que como sublime aliento abrazara tu alma susurrándote tenuemente:
-Soy tu realidad infinita, estoy en ti; siénteme, soy la esencia que vive por ti
.
¡ Pero hoy!.. Hoy es diferente.
He tardado un poco más en llegar, entretenida por la luminosidad; jugando como niña traviesa con los rayos multicolores que como alas acarician, transmitiéndome serenidad, haciéndome sentir la calidez, la dulzura de una dulce melodía
Tu reflejo a través de la luz llama mi atención; giro y te quedas asombrado al percatarte que te he descubierto… ¡ me miras!..
¡ Hoy soy la observada!..
Bajas la mirada, retrocedes indiferente haciéndome ver que no estas interesado en mi presencia
Alzo los ojos al infinito, mi corazón late de felicidad esparciendo en su frenético bombeo semiente de calidos sentimientos que marcan, haciendo aflorar el mas puro creer…
-Te siento esencia divina –
Con ojos cerrados me concentro en los sonidos de la luz que vuelan como hadas anunciando el reencuentro de dos almas que por años se han separado. El viento murmura una tonada en aire de vals y los sauces se mecen al ritmo del vaivén.
¡ Te estoy sintiendo simplemente!
Vibras como llama ardiente en el centro del sol. Me buscas con tus ojos, tus hermosos ojos cafés que tanto he añorado y que hoy están llenos de tristeza. De esas tristezas del viajero errante que un día abandono el hogar y aún no encuentra el camino de regreso…
.
Envuelta en mi interioridad le hablo a tu ser infinito al que siento tan cerca en este momento
-Te amo, como se ama la esencia que nos da vida
¿ Por qué tanta distancia entre nosotros? -
-No soy tu enemiga, solo quiero sentir tu tibieza, inhalar tu perfume…
Hace tanto que recorro los años como ave arcaica que no desea abandonar su campanario, pretendiéndote reconocer en cada rostro, en cada ojos de los miles que han pasado frente a mi ventana.
Cuantas veces te he abrazado en mi mente, preguntándome donde estas. Cuantas veces te he soñado…
Siento tu inquieto como si percibieras mis pensamientos.
.
Respiro suavemente regresando a la realidad que en ese momento nos envuelve. Abro de nuevo mis ojos y lentamente giro hacia donde creo que estas.
Ya no quieres huir, fijas tus ojos intensamente en mí y sin articular palabra, me dices:
-llegamos a casa –
No necesitas decir nada más. El sol le entrega una tibia caricia a la luna y esta saborea sus labios en un tierno beso.
Alzas tu dedo índice tocando la punta de mi nariz; tímidamente al principio, luego en un delicado galanteo preguntándote si soy real en este sueño o solo un reflejo entre la luz.
Tu toque despierta en mi piel dulces deseos de tu calor humano. Lo notas y suavemente me abrazas trasmitiéndome la tibieza de tu cuerpo. No existen preguntas, no las necesitamos...
.
Poco a poco comenzamos a flotar en una burbuja de centellantes colores, que nos transporta hacia el espacio infinito, una sensación dulce y delicada nos rodea. Me abandono al momento, no quiero detenerme; somos un sueño dentro de los sueños.
Permanecemos inmóviles abrazados por una eternidad, armonizados por un vibrante canto de paz mientras nuestras respiraciones acompasadamente suben y bajan con lentitud por la profundidad del tiempo.
Quiero abandonar completamente mi cuerpo material, dejarme guiar de tu mano hacia aquel paraíso maravilloso de amor sublime donde solamente somos UNO.
De pronto siento voces de un niño llamándome desde algún lugar de aquel inmenso espacio, no quiero responder y te abrazo má s fuerte; sientes mi agoní a y delicadamente me dices:
- Regresa, no es el momento –
- ¿ Cuándo, cuándo es el momento? -
-Sabrás reconocerlo, yo estaré aquí esperándote, no temas, debes vivir otras cosas antes de que estés preparada para nuestro encuentro final.
-Pero no quiero vivir otras cosas si no estas conmigo
-No te lamentes tanto; de nada careces, es solo tu invención, solo tu distorsió n, corrí gelo ¿ de que tienes miedo?

Una fuerza invisible comienza a succionarme hacia abajo separándome de ti, no quiero dejarte, me abrazas mientras me susurras que estarás por siempre.
Las luces comienzan a bajar de intensidad, nuestra burbuja poco a poco me expele fuera de ella, nuestras manos se unen, dejándome solo el recuerdo de nuestro ultimo toque; el toque de tus dedos que como antenas continúan transmitiéndome nuestro universo de amor.
.
Regreso a mi mundo terrestre, pálidos rayos de sol comienzan a filtrarse por el follaje de los árboles, a lo lejos el inmenso océano se mueve como gaviota serena que ha encontrado su nido, a mi izquierda un hermoso niño habla de estrellas y lunas, de mágicos soles y aguas doradas, de mágicas hadas en un mundo encantado; de un padre amoroso que es solo verdad…
Me quedo allí observando cada movimiento de esos ojos de Ángel, el viento sopla apacible llevándome aun tu sublime olor y murmuro:
– Un dí a el sol y la luna serán parte de ese mismo océano.-



Arelys Agostini 27/08/2010 10:20 7 1527

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Arelys Agostini

Nota dell'autore:
«Tutti abbiamo un sogno... trovare la nostra anima gemella; e pensiamo che è in alcuna parte di questo universo.»

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Un viaggio spirituale, in una meditazione d'Amore universale. Una narrazione che raggiunge esiti poetici molto efficaci. Una storia che parla una lingua sola; una fusione tra l'umano ed il divino, tra il mistero e ciò che si conosce. La protagonista sogna di unirsi, in Uno. Una simbiosi che tocca in attimi d'estasi.
Il finale non preclude nessuna possibilità,e lascia una traccia significativa di Poesia, nel bambino, e nel messaggio racchiuso "il momento? Saprai riconoscerlo"»
Barba

«Un testo che fa riflettere sull'esistenza del perché l'uomo si sente attratto da certe situazioni e le vive come se le avesse già provate. Alla ricerca di un amore già vissuto, in questo caso, in un'altra vita, e che pervade in ogni angolo della mente l'esatto distingursi di contorni già visti, già ammirati, già amati. Metafisica vera e propria, questa essenza che alimenta questo testo, così profondamente e linearmente descritto, da far capire il giusto senso che traspare da un pensiero profondo. Un pensiero del tutto sentito.
Bellissimo racconto... bellissima anima!»
Rita Minniti

«Non sono affatto sorpreso di scoprire che la Poetessa scriva anche racconti avvincenti e suggestivi...
L'artista scrive in modo mirabile!»
Sergio Melchiorre

«un racconto bellissimo scritto con grande destrezza narrativa... complimenti»
Francesco Luca

«Anime separate negli anni... vagando nello spazio infinito un viaggio incessante alla ricerca dell'altra metà di se stessa... quella parte di cuore che gli appartiene e che un giorno riuscirà da così lontano ad attraversare quello sguardo che saprà riconoscerla...
E' proprio vero... da qualche parte esiste qualcosa che ci appartiene... e saprà arrivare dal suo viaggio cosmico... saprà arrivare fino a punto di carezza reale...
Un racconto che riesce a farci viaggiare e veder quell'incotro di anime che si stanno cercando... e un giorno quella chiusa stupenda vivrà la sua realtà...
Bellissima...»
Antonio Biancolillo

«Ne sono convinta anch'io... E magari è già qui, accanto a noi, che aspetta soltanto di rivelarsi, o che siamo noi ad accorgerci di lei, la nostra anima gemella, finalmente...»
Nemesis

«Che bello, che brava che sei anche in prosa, spero di rileggerne altri, un abbraccio»
Lucietta

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

la porto con me per il viaggio di domani un abbrac (alessio carlini)

Ritrovarti anche qui... che emozione, amica mia! (Nemesis)

è un vero splendore ed è bellissima che piacere (Splendido Leotta Michele)

Un racconto bellissimo... sono senza parole! (Rita Minniti)

Bella lettura. Brava G! un abbraccio (Barba)

Profondamente bella. Un saluto caro. (Pagu)



Arelys Agostini ha pubblicato in:

Libro di poesieSe tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 208 - € 11
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686214


Libro di poesieTu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 240 - € 12
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686108


Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libri di poesia

Ritratto di Arelys Agostini:
Arelys Agostini
 I suoi 17 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Un sogno dentro i sogni (27/08/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
¡Ya es hora de seguir el camino! (29/08/2017)

Una proposta:
 
¡Ya es hora de seguir el camino! (29/08/2017)

Il racconto più letto:
 
Un sogno dentro i sogni (27/08/2010, 1528 letture)


 Le poesie di Arelys Agostini

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it