4803 visitatori in 24 ore
 132 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4803

132 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 131
Poesie pubblicate: 325’252
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
Club Scriveresergio garbellini Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Lettera ad uno volto perso nel tempo

Amore

Ho passato settimane tentando di scrivere e dirti quello che sento. I miei cambiamenti di umore vanno e vengono come mare in tempesta tentando di scaricare la forza di un uragano che rompe tutto al suo passaggio

- Ma come negarlo?

.

Palpiti in me con ritmo accelerato che non lascia sfoghi. Rimpiango il tuo sguardo, che mi dà luce nell'oscurità. Rimpiango le tue confusioni, che fanno di me una donna compassionevole. Rimpianto il nostro incontro vivo anche nella mia memoria come in un sogno senza fine. Quello stesso sogno che invocasti affinché entrassi nel tuo mondo immaginario e contemporaneamente tanto reale

- Ricordo ogni istante come se fosse oggi.

.

A mani unite non percorremmo mai strade sperimentate; vissi ognuna delle tuie illusioni come se fossero state mie; lasciasti che la solitudine alla quale ero abituata soccombesse nel tuo terreno fertile, morì in questo modo il mio cuore triste e pauroso, rinascendo in spirito d’esplosione multicolore.

Ti penso ogni mattina alzandomi. Mi guardo allo specchio ed attraverso il mio viso, ti osservo. I tuoi occhi scrutano ogni parte dal mio, chiedendosi della donna che avevi richiamato al tuo fianco

.

Osservo il tuo riflesso, ti vedo bere il tuo caffé; camminare per strade che un giorno pensiamo percorrere.

Rimango lì osservando ognuno dei tuoi movimenti, con le braccia cariche di un oceano di felicità

che straripano da ciascun poro; e desidero perdermi nel tuo caldo abbraccio

Chiudo i miei occhi sperando di ascoltare la tua voce dirmi, che non tutto fu un sogno.

-Senza pretenderti sto rimpiangendo.

.

Oggi il silenzio grida più forte del vento, lasciando al suo passaggio un vuoto di specchi rotti del passato, dove la dolcezza non trova una via per ubriacarsi delle sensazioni di rimproverare alcun altra illusione. La speranza non trova dettagli che ricordino etichette marcate di un oggi.

L'agitazione gira incontrollabile giorno dopo giorno con ogni minuto di quei silenzi ed il tempo ritorna a dirti che non esistono più attese, perché le braccia non sanno mai dove muoversi

Sospetti che la vita comincia a prendere un ritmo dove non ci sono ritorni; che l'amore significa dipendere e non vuoi vederti avvolto in delusioni che tormentino il tuo spirito umano

.

Quante volte ti ho atteso in quella strada camminando in solitudine; quante volte mi sono trattenuta

guardando indietro credendo di vederti apparire all'orizzonte.

Rimango lì con gli occhi finiti nel vento che inclemente culla i miei capelli, e gela le carni

trasformandole in massa dura al tocco più sensibile.

.

Prendo un libro tra le mie mani per continuare una lettura sospesa nel tempo

Impossibile! Le lettere diventano incomprensibili alla ragione

Non posso continuare per una via dove solo esistono strade piene di edere

Cerco di trovare l'uscita. Tristezza rompe la tregua, lanciandosi nel vento come foglie secche e fragili non rimanendo niente di lei solo un vuoto secco e senza ragione

E ti domandi! se lo scricchiolare del tuo tocco fu reale

.

Carta a un rostro perdido en el tiempo

.

He pasado semanas tratando de escribir y decirte lo que siento. Mis cambios de humor van y vienen como mar en tempestad tratando de descargar la fuerza de un huracán que rompe todo a su paso

-¿Pero, como negarlo?

.

Palpitas en mí con ritmo acelerado que no deja desahogos. Añoro tu mirada, que me da luz en la oscuridad. Añoro tus confusiones, que hacen de mí una mujer compasiva. Añoro nuestro encuentro aun vivo en mi memoria como en un sueño sin fin. Ese mismo sueño que invocaste para que entrase en tu mundo imaginario y al mismo tiempo tan real.

-Recuerdo cada instante como si fuese hoy.

.

Tomados de las manos recorrimos caminos nunca experimentados; vivimos cada uno de tus sueños como si hubiesen sido míos; deje que la soledad a la que estaba acostumbrada sucumbiera en tu terreno fértil, muriendo de esta forma mi corazón triste y temeroso, renaciendo el espíritu en explosión multicolor.

Te pienso cada mañana al levantarme. Me miro al espejo y a través de mi rostro, te observo a ti. Tus ojos escudriñando cada parte de mí, preguntándose por la mujer que habías llamado a tu lado

.

Observo tu reflejo y en el te veo beber tu café, caminar por calles que un día pensamos transitar.

Me quedo allí observando cada uno de tus movimientos, con los brazos cargados de un océano de felicidad, que se desbordan por cada uno de mis poros, ansiando perderme en tu calido abrazo.

Cierro mis ojos esperando escuchar tu voz que me diga que no todo fue un sueño.

-Sin pretender te estoy extrañando.

.

Hoy, el silencio grita más fuerte que el viento, dejando a su paso un vacío de espejos rotos del pasado, donde la dulzura no encuentra una vía para embriagarse de las sensaciones de reprender alguna otra ilusión. La esperanza no encuentra detalles que recuerden etiquetas marcadas de un hoy. La agitación se vuelve incontrolable día tras día con cada minuto de esos silencios y el tiempo regresa a decirte, que no existen más esperas, porque los brazos no saben mas donde moverse. Sospechas que la vida comienza a tomar un ritmo donde no hay regresos, que el amor significa depender y no quieres verte envuelto en desencantos que atormenten tu espíritu humano

.

Cuantas veces te esperado en ese camino que transito en solitario. Cuantas veces me he detenido volteando hacia atrás, creyéndote ver aparecer en el horizonte.

Me quedo allí con los ojos agotados por el viento que inclemente mece mi pelo, e hiela las carnes convirtiéndolas en masa dura al toque mas sensible.

.

Tomo un libro entre mis manos, para continuar una lectura suspendida en el tiempo

¡Imposible! Las letras se vuelven incomprensibles a la razón

No se puede continuar por una ribera, donde solo existen caminos llenos de hiedras

Trato de encontrar la salida. Tristeza rompe la tregua, lanzándose al viento como hojas secas y quebradizas no quedando nada de ella. Solo un vacío seco y sin razón

-¡Y te preguntas! Si el crujir de tu toque fue real…



Giunone Giove 10/09/2010 11:23 2 835

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Giunone GiovePrecedente di Giunone Giove

Nota dell'autore:
«La ricerca di un volto perso nel tempo. Una speranza che non si arrende mai.»

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Come potremmo abbandonare la speranza di dialogare ancora con qualcuno che è ancora così presente nella nostra mente? L'assenza è solo un limite spazio/temporale, mentre il cielo del cuore può dilatarsi all'infinito.»
Nemesis

«La ricerca di quel volto perso nel tempo... un volto che s'impossessa di ogni attimo del tempo... una immagine che trasforma ogni pensiero reale a domandare sempre le stesse cose che non può sentire... un volto che si cerca di abbracciare ma che ogni volta stringono il nulla del suo mondo immaginario... e l'illusione detta le sue emozioni...
Un racconto silenzioso gridato al vento del tempo scrutando con gli occhi quello spazio di luce dalla porta del domani... un racconto intimo alla ricerca della verità dei sogni vissuti...
Molto bello e coinvolgente e in cui tanti possono ritrovarsi...
Bellissimo...»
Antonio Biancolillo

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Davvero toccante..Brava. (Daniela Ferraro)

introspezione potente e delicata, senso infinito (Il maghetto z)



Giunone Giove ha pubblicato in:

Libro di poesieSe tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 208 - € 11
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686214


Libro di poesieTu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori

Pagine: 240 - € 12
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686108


Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libri di poesia

Ritratto di Giunone Giove:
Giunone Giove
 I suoi 17 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Un sogno dentro i sogni (27/08/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
¡Ya es hora de seguir el camino! (29/08/2017)

Una proposta:
 
¡Ya es hora de seguir el camino! (29/08/2017)

Il racconto più letto:
 
Un sogno dentro i sogni (27/08/2010, 1552 letture)


 Le poesie di Giunone Giove

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it