4209 visitatori in 24 ore
 241 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4209

241 persone sono online
Autori online: 5
Lettori online: 236
Poesie pubblicate: 332’797
Autori attivi: 7’454

Gli ultimi 5 iscritti: Hernest - Loris Pavia - Manuela Capotombolo - Sophia - Andrea Ricci
Chi c'è nel sito:
♦ Giovanni Perri Messaggio privato ♦ Hernest Messaggio privato ♦ Demetrio Amaddeo Messaggio privato ♦ Wilobi Messaggio privato ♦ NicolaGiordano Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Passeggiata tra pensieri

Biografie e Diari

Cammino nel grigio dei quartieri della mia città con le mani nelle tasche mentre il vento freddo scava nel mio petto. Le pietre colorate dall’ ombra del sole, sudate, lasciano scivolare le scarpe sul loro corpo senza opporre nessun attrito. Si scivola su di esse come le barche a vela sul mare. Il giallo del sole bagna come da sempre l’ alta collina di Posillipo; terra fertile in tempi passati, con fusti di agrumi che splendevano sull’ alta vetta, tra questi, padroneggiavano alberi di mandarini e di aranci, tutto era colorato dall’ oro del sole un tempo, ora, quartiere borghese, fu creato ad arte per la nobile borghesia che venne privilegiata dalla speculazione edilizia del dopo guerra, insieme a quella media del quartiere Vomero alto, altra ricca terra fertile, oramai rassegnatasi e sepolta da una modernità scriteriata e senza regola. Non mi prolungo … Ora il fumo delle macchine, il trambusto e il caos che queste fanno, insieme all’ avvelenamento dell’ aria e e alla crescita smisurata del cemento copre ogni scena naturale della collina.

Fortunatamente, c’è rimasto non si sa come, o per quale fortuna, il parco Virgiliano che ancora bagna la fantasia di noi abitanti rendendoci poeti e artisti semplicemente con un colpo di vista. Con uno sguardo sul panorama si accarezza il mondo intero, il paradiso terreste, l’ eden naturale e spirituale. Questo, ancora ci permette come gabbiani, di volare in alto con i nostri pensieri, filosofare sul creato e osservare la natura ancora intatta e favolosa in ogni sua nascita e forma. Volano gli angeli bianchi nel cielo azzurro … Certo, la vista era stupenda tempo fa, ed è mozzafiato tutt’ ora, è qualcosa di meraviglioso da quell’ altezza collinare, si vedeva una volta il Vesuvio sbuffare, il mare ingrossare e i piedi lucidi della città immergersi nel celeste mare incendiata dal sole. Gli occhi degli abitante di questa città si aprivano ogni mattina su un paradiso naturale, e il fumo rarefatto dal calore soffiato in alto della bocca del Vesuvio, creava nuvole sulla sua testa, in alto, un cielo azzurro pregnante illuminava il tutto. Ora tutto è cambiato. Il Vesuvio ha smesso di fumare, gli scugnizzi non indossano più la famosa cuppù lella con la visiera che li distingueva, ora, indossano abiti griffati e cravatte colorate. Tutto è cambiato, tutto si è rinnovato, dinnovato direi, idee, modi di vivere e di percepire, perchè no anche l’ osservazione è cambiata. Tutto è ammutolito e senza colore dentro le porte di questo tempo, solo i romantici conservano intatte le immagine di un passato e di un presente che passa: Sintesi. Qualche poeta stralunato, come me, ancora ne descrivere le meraviglie naturali di questo luogo intatto che fa da cornice a una città ferita dagli anni, dalla storia e dalla speculazione edilizia. Amo comunque questo nido che è la mia città: " Napoli " Sono fiero di appartenere a questo dipinto, a questo eden naturale dove i colori sgargianti e il bianco e nero brulicano nell’ anima.

Sono nato nell’ ombra, quartiere,

dentro il bianco e nero.

Non conoscevo da piccolo i colori.

Quando per la prima volta vidi il mare,

mi spaventai.

Mio Padre me lo fece baciare lanciandomi

nell’ azzurro del suo ventre:

" Nuota non mollare"

Non indossavo nessun galleggiante, salvagente.

Ricordo che il sole mi bruciò la pelle,

e il sale dell’ acqua del mare sul corpo mi

piaceva

Tornai a casa stanco dopo una giornata

passata su un guscio di legno,

le mani di mia madre sulla mia pelle

raffreddarono il fuoco.

Vidi per la prima volta il nido,

assaporai per la prima volta

i colori del cielo e del mare

di questa fermentata terra.

Mi dissi:

" Che mi succede,

il cuore esplode come una stella gonfia.

E’ saturo di combustibile...

Scoppia tra mille atomi di luce.

E’ una stella che finisce.

No mai!

E’ una stella che si espande.

E’ ricco d’amore,

grazie a Dio.


Pasqui Lettieri 06/11/2014 00:58 648

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Pasqui LettieriPrecedente di Pasqui Lettieri

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Pasqui Lettieri ha pubblicato in:

Libro di poesieFoto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie

Pagine: 200 - € 14,00
Anno: 2009 - ISBN: 978-88-6096-494-6


Libro di poesieSalutiamo Eluana
Autori Vari
Poesie per la morte di Eluana Englaro, dallo Speciale "Salutiamo Eluana"

Pagine: 68 - € 9.53
Anno: 2009


Libri di poesia

Ritratto di Pasqui Lettieri:
Pasqui Lettieri
 I suoi 155 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Acino lo Gnomo (21/12/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Città,Brasile, Napoli (04/06/2018)

Una proposta:
 
Città,Brasile, Napoli (04/06/2018)

Il racconto più letto:
 
Le due Sirene (05/01/2011, 4708 letture)


 Le poesie di Pasqui Lettieri

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it