4826 visitatori in 24 ore
 278 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4826

278 persone sono online
Autori online: 8
Lettori online: 270
Poesie pubblicate: 325’192
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereStefano Canepa Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privatoClub ScrivereMatteo Bio Matteucci Messaggio privatoClub ScrivereVentola raffaele Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privato ♦ Calliope98 Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Un’irrefrenabile voglia di vita...

Fantasy

L’ amore per il gioco non ha età così come la tentazione dello scherzo, la brama d’ ironia.
Servono a trascorrere degli attimi diversamente, a temperare la noia quotidiana.
Il pensiero improvviso è fonte di arricchimento se concatenato ad altri pensieri che scorrono lungo un filo logico, anche se non sempre la logica, il buon senso o la ragione partecipano a questo incontro.
Può capitare che la matassa di questa linea di pensieri s’ imbrogli, inavvertitamente, per un incidente, per una banalità, per un’ imprevedibile sciocchezza, perché poi il caso è sempre lì che osserva.
***
Quel mattino, peraltro assai bello, infarcito di uno splendido sole di primavera e allietato dall’ allegro cinguettio di uccellini che svolazzavano giù al parco, il nostro amico si svegliò con un’ irrefrenabile voglia di vita.
Passò sotto la doccia, gustò una prelibata colazione pregustando una passeggiata per il centro e il successivo incontro con la fidanzata, quando giunto al succo di pompelmo scorse il capo di una corda che fuoriusciva da un cassetto. Lo aveva riposto lì la sera prima per una banale necessità che non staremo qui a spiegare.
Osservò quel capo penzolante con il sorriso sulla faccia, un po’ come uno scemo, e così come uno scemo, un esistenzialista o solo un bambino incominciò a pensare, e pensò a cosa potesse servire quella corda.
Ci si poteva legare un pacco, trainare un mezzo, stendere dei panni oppure… rivelare ogni mistero.
Si alzò tralasciando di bere il caffè che amava tanto, si diresse verso la credenza, aprì il cassetto, svolse la corda raggomitolata che soppesò come l’ orafo una catena d’ oro, quindi si diresse verso lo studio…
Volse lo sguardo in direzione del soffitto come a cercare qualcosa di cui ignorava la presenza e che trovò.
Da una parete all’ altra, una putrella in ferro attraversava tutta la stanza. Probabilmente in un tempo ormai lontano era servita per movimentare o sollevare chissà cosa, ma non l’ aveva mai saputo.
Sorrise soddisfatto, le cose procedevano per il verso giusto.
Prese uno sgabello posto vicino alla libreria, vi salì sopra e annodò la corda, quindi, si avvoltolò l’ altro capo intorno al collo.
Adesso lui era lassù, a destreggiarsi serenamente tra la finzione scenica e l’ ingresso nella conoscenza finale.
Sarebbe bastato un calcio allo sgabello e in attimo tutto gli sarebbe stato rivelato.
Diede un’ occhiata all’ orologio che portava al polso. Le dieci e trenta. Doveva comperare il regalo per la fidanzata, l’ appuntamento era per l’ una, avrebbero mangiato nel solito posto…
C’ era ancora tempo e poteva continuare a immaginarsi di essere chi ha in mano il proprio destino.
Certo che era tutto così strano… un calcio, e via! Ma era un gioco che di lì a poco sarebbe terminato.
Sarebbe andato a comperare il regalo, avrebbe incontrato la fidanzata, avrebbero mangiato al solito posto, poi, sarebbero passati piacevolmente i loro giorni, avrebbero fatto dei viaggi, conosciuto gente, si sarebbero sposati, avrebbero avuto dei figli, poi sarebbero diventati nonni e poi…
Poi, all’ improvviso squillò il cellulare che aveva posato sulla scrivania. Era sicuramente lei…
Scese velocemente dalla scaletta e…
Quel mattino, peraltro assai bello, infarcito di uno splendido sole di primavera e allietato dall’ allegro cinguettio di uccellini che svolazzavano giù al parco, il nostro amico si era svegliato con un’ irrefrenabile voglia di vita.


Michele D 26/12/2015 17:13 267

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Michele DPrecedente di Michele D

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Michele D:
Michele D
 I suoi 23 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Il giaccone di pelle (27/10/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il nuovo mondo... (05/04/2016)

Una proposta:
 
I MIEI NUOVI FRATELLI (quelli che non sono annegati) (19/11/2015)

Il racconto più letto:
 
La Partenza (03/11/2014, 431 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it