4897 visitatori in 24 ore
 204 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4897

204 persone sono online
Autori online: 2
Lettori online: 202
Poesie pubblicate: 322’715
Autori attivi: 7’359

Gli ultimi 5 iscritti: sabrina russo - Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereVito Marco Giuseppe Messaggio privatoClub ScriverePino Gaudino Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

I 7 passi IV parte

Biografie e Diari

E cosi pure a me è venuto un tumore.

Una rampa di scala fatta in sette passi, un po' di affanno, un colpo di tosse, del sangue sulla mano. Un lieve dolore stranamente penetrante.
Analisi, lastre, consulti, esami, videro questa ombra sul polmone.
Non ho mai fumato, conoscevo i rischi e nonostante tutto mi è venuto.
Il mitico dottor Zanghi, l'oncologo, alle prime visite mi dava per spacciato.
Fu una doccia molto fredda per me e Matteo.
Feci testamento. Ero sicuro di lasciarci le penne.
Mia moglie, anzi meglio dire ex, aveva preso la via della porta un paio di anni fa. Cercava in ragazzi più giovani il divertimento di una scopata.
Si rendesse conto di quanto fu ridicola, forse si sparebbe un colpo in bocca.
Una donna che aveva passato quota 55 anni cercava ragazzi di trent'anni o più giovani.
Accettiamo pure il fatto che a molti uomini piacciono le donne mature, le milf mi hanno insegnato, anche se Matteo mi dice che son più granny.
Io le trovo tristi, squallide e vuote, ma quello è un altro discorso.
Mia figlia gioca a nascondino, saltando di sedile in sedile.
Un paio di aborti, un figlio che non vede mai e una storia di droga alle spalle. La proporrei per madre dell'anno 2014.
Ce l'ho messa tutta, ma evidentemente ho fallito come genitore. E' praticamente sparita nel nulla. Poco male, averla cosi è come non averla. Si vede che ha preso dalla sciroccata della su' mamma.
Matteo è venuto su bene.

Oddio, certe volte mi ha fatto penare e non poco. Un carattere solitario, un po' matto. Buono, tanta pazienza, sincero, schietto, forse troppo. Pur avendo un animo gentile, nelle pieghe nascoste del suo carattere è una bestia.
Mio nipote se lo ricorderà per tutta la vita.

Eravamo a tavola, lo stava schernedo per i denti a castoro. Ogni volta era un limio continuo. A partire da dentone a dentice a Don ciuk o chak non lo so, so solo che era un cartone animato.
Vedevo che gonfiava, montava come la panna.

Gli dicevo di lasciar perdere, tanto era un cretino.
Non aveva i denti da castoro, li aveva solo grandi.
Poi ci fu la proverbiale goccia che fece straripare il fiume. Lo chiamò " dente solitario e dentiera sdentata".
Matteo gli tirò un piatto.

Lo prese di striscio, per fortuna, ma il taglio sullo zigomo ce l'ha tutt'ora. In quell 'occasione non dissi nulla, feci male, forse, non alzai le mani o la voce. Restai sorpreso, forse un po' inibito.
Una pasta di figliolo che si trasformò in un lupo. Mi fece piacere, da un certo punto di vista, almeno aveva carattere.
Da quel giorno mio nipote ne ebbe una paura atavica.
Ora a quarant'anni è obbligato a prendersi cura del suo vecchio, rimboccargli le coperte, fargli da mangiare, assistere impotente a questo dolore. Tutto per uno stupido cancro che a giorni mi fa desiderare di farla finita. La chemio è devastante. Ho perso i capelli, diversi chili e son molto affaticato.
Mi hanno fatto mettere la parrucca, sembra un gatto morto di rogna.
Ho un briciolo di speranza, ma è pallida come un criceto albino.
Ha dei problemi con la donna, lo vedo e lo sento. Non è sereno. Tira certi pugni al muro che o cade il soffitto o si frantuma il polso. Mica posso chiedere o ficcare il naso nelle dinamiche di coppia, però mi piacerebbe parlare a questa Paola e chiederle " Scusa, ma che cazzo sta succendendo? ".
Poi lascio perdere, son cose loro, ma se mio figlio non è felice, io non son felice.
Spero solo non le tiri un piatto o tutta la credenza.
Per fortuna il lavoro gli va bene.

Oggi mi tocca ritornare a Pisa e farmi buttare in vena i peggio veleni.

Servirà? Lo Zanghi è fiducioso, io no.
Matteo è sfibrato.
Ha appena discusso con la morosa. Ho scoperto che prende un ansiolitico, non mi ha detto nulla.
Rispetto la sua scelta, ma da quello che vedo o non lo prende o ne prende poco.
Prepariamoci ed andiamo a sentire il dolce sapore di nausea, di ospedale e di dolore.
Finirà sta storia?
Che palle.


Matteo Bio Matteucci 29/09/2016 18:33 205

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 115 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Fottesega V parte (21/10/2017)

Una proposta:
 
Fottesega V parte (21/10/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2845 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it