2190 visitatori in 24 ore
 105 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 2190

105 persone sono online
Autori online: 2
Lettori online: 103
Poesie pubblicate: 356’536
Autori attivi: 7’595

Gli ultimi 5 iscritti: BrianPef - Josephbl - Jasonsaupt - Oliverspoge - Roby Sorgia
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereGiomiri Messaggio privatoClub Scrivereadrianab Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Un migliaio di stelle

Amore

Ho visto e sentito che qualcosa ti turba. Fisicamente sei qua, ma con la mente altrove. Se vuoi parlarne ti ascolto".

Ecco... la presenza senza invadenza, mi piaceva da matti questo modo di porsi. Se dicevo no come a volte capitava, non insisteva.

Una persona che offriva il suo supporto, che realmente ti dava attenzione e che ascoltava. Il mio attuale compagno mi stava trattando come un optional.
Mi sarei confidata volentieri, ma avevo il timore di passare per vittima, di mostrami eccessivamente debole.

Ringraziai negando, mi sorrise.

Fossi stata in una condizione mentale più favorevole, avrei sicuramente accettato, ma le lacrime erano sul punto di esondare. A stento riuscivo a mettere un freno alla tristezza, in più aveva già i suoi cazzi a cui pensare e non mi sembrava corretto dargli altro tormento.

Eravamo amici, c’era intimità, ma certe cose si raccontano meglio ad un compagno, che poi si trovi un buon feedback... beh è tutto da vedere.

Restammo in silenzio a guardare l’orizzonte, ogni tanto davo un sorso all’estathè per zittire lo stomaco, lui alla Coca.

Il muretto caldo dietro faceva sentire meno freddo, ma si stava alzando un po’ di brezza e cominciavo ad avere i brividi, mi ero vestita evidentemente troppo leggera, in più non avevo mangiato.

"Che palle queste emozioni, alle volte vorrei essere anaffettiva, farmi scivolare tutto addosso, vivrei meglio."

Poi accadde "quel qualcosa" che puntualmente mi lasciava senza parole e mi dava certezza che avevo trovato un diamante rosso.

Posò la Coca, prese lo zaino e tirò fuori un plaid di pile, lo aprì e me lo mise sulle spalle.

" Arrivo subito Claudia " disse.

Dopo una decina di minuti tornò, si mise seduto, mi dette due incarti di stagnola belli caldi e fumanti dall’odore inconfondibile di patatine fritte e cheese burger.

" Matte, ma come facevi a sapere che.... " mi interruppe sfiorando leggero il dito sulle mie labbra.

" Mangia e placa lo stomaco, vedrai che pure i pensieri prenderanno il peso di una piuma. Buon appetito ".

Cominciai a piangere come una grondaia otturata, mi asciugò le lacrime delicatamente e mi carezzò la schiena.

Divorai tutto come uno squalo bianco ad un banchetto di tonni.

Lo stomaco gradiva, avevo meno freddo e l’abbattimento era meno feroce, mi passò la bottiglietta dell’acqua e una salvietta per pulirmi le mani.

Si alzò il cappuccio della felpa, riprese la Coca e si appoggiò al muretto.

In un attimo di palese fragilità gli chiesi: " Matte... posso appoggiarmi a te? !"

Sollevò il braccio e mi accoccolai, diventando di duemila e passa colori.

Era innegabile, con lui mi sentivo serena, tranquilla, ben voluta e protetta.

Chiusi gli occhi, mi bruciavano... dissi grazie a voce bassa, per non dare fastidio, mi baciò sulla testa.

Cadde ancora qualche lacrima, strinsi la sua felpa, la sua mano calda posata leggera sulla guancia.

Matteo Matteucci 22/04/2022 01:26 86

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo MatteucciPrecedente di Matteo Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Matteucci:
Matteo Matteucci
 I suoi 148 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Guardami (05/05/2022)

Una proposta:
 
Guardami (05/05/2022)

Il racconto più letto:
 
Dolce respiro (15/12/2016, 5555 letture)


Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2022 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it