4792 visitatori in 24 ore
 237 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4792

237 persone sono online
Autori online: 9
Lettori online: 228
Poesie pubblicate: 325’183
Autori attivi: 7’373

Gli ultimi 5 iscritti: Calliope98 - prosdocimo - Stefano Di Tonno - Andre - Okinawa
Chi c'è nel sito:
♦ Angelo Margarone Messaggio privato ♦ Antonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereLia Messaggio privato ♦ Giuseppe Zingale Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereRita Stanzione Messaggio privato ♦ Okinawa Messaggio privatoClub ScrivereSaverio Chiti Messaggio privatoClub ScrivereMau0358 Messaggio privato
Vi sono online 6 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Il generale

Biografie e Diari

Come vengono a galla a volte i ricordi, tracimando dalle stanze del cuore, spesso chiamati da un’ immagine che vedono gli occhi.

Ieri tornando dal lavoro, mi è capitato di vedere un vecchietto seduto su di una panchina, che parlava con un ragazzino, il ragazzino aveva al collo una sciarpa del Genoa; beh la mia famiglia è sempre stata composta solo da genoani, sempre, se mai fosse nato un qualsiasi componente sampdoriano, sarebbe stato esiliato in Polonia in qualche miniera di tufo, comunque adesso, la passione per il calcio mi è quasi passata, ma da ragazzino ero parecchio esaltato, comunque questa premessa per affermare che la visione di quelle due persone mi ha portato in un secondo al 1997:
In quei tempi lavoravo come guardiano notturno presso una casa di riposo, e la sera quando arrivavo verso le 19 aiutavo le infermiere ad accompagnare i vecchietti nelle loro camere per prepararsi per la notte, così spesso mi soffermavo con un vecchietto, piccolo piccolo, ormai reso completamente cieco dal peso infinito degli anni, lo chiamavo il generale, non so perché mi faceva venire in mente l’ inverno, così candido e stanco.
Mi fermavo spesso lì con lui, per leggergli qualche articolo di giornale, raccontargli qualche mia storia, ascoltare le sue, ed ascoltare i suoi meravigliosi racconti sul Genoa del passato, mi sembrava di essere con un nonno, un nonno speciale; frequentai il generale per moltissime sere, ed il nostro rapporto diventò quasi davvero quello di un nonno ed un nipote, ci eravamo affezionati moltissimo.
Un sabato sera il generale ebbe un malore e l’ indomani rimase a letto tutto il giorno, era piuttosto mal messo, purtroppo.
Quella domenica il Genoa giocava a Ravenna, se avesse vinto sarebbe andato in serie A, invece pareggiò 1 a 1 e non riuscì ad essere promosso.
Io arrivai alla sera, sempre verso le 19, mi dissero di andare alla camera del generale, perché stava molto male, e difficilmente si sarebbe rialzato dal letto, e voleva vedermi, feci la scala di corsa, e lo trovai lì nel letto che respirava a fatica, lo salutai, e lui mi chiese “ allora, cosa abbiamo fatto a Ravenna? Abbiamo vinto? Siamo in serie A?”…. ed io gli dissi: “ Si generale, abbiamo vinto, 2 a 0, siamo in A! !! e gli raccontai di una partita trionfale vinta alla grande e di una festa per la promozione che stava cominciando in tutta la città”…. Vidi quella grande barba di cotone che lo proteggeva da resto del mondo allargarsi come un sipario per lasciare la scena ad un sorriso meraviglioso come forse ormai da secoli non si affacciava così felicemente, gli occhi gli si aggrinzirono ai lati e divennero quasi luccicanti e mi strinse la mano con talmente tanta forza che non pensavo potesse averne ancora così tanta.

Nel mio cuore allontanandomi dalla sua stanza, ero felice, perché sapevo che la mia piccola bugia lo avrebbe fatto morire sereno e gli aveva regalato un ultimo soffio di felicità.
L’ indomani il generale ebbe un ulteriore aggravamento, lo portarono all’ ospedale in coma, dove morì due giorni dopo.
Il lunedì sera quando arrivai alla casa di riposo, un’ infermiera mi venne incontro dandomi un biglietto scritto da lei il lunedì mattina sotto dettatura del generale, e diceva: “ caro Davide, sei un ragazzo d’ oro, il nipote che non ho mai avuto, ieri sapevo che a Ravenna era andata male, ma la partita che mi hai raccontato tu è stata meravigliosa, non mi sono mai entusiasmato tanto al campo, e credo proprio che in serie A, almeno noi, ci siamo andati di sicuro. Che Dio ti benedica”.
Mi sedetti su una sedia a rotelle col cuore in frantumi, io gli avevo raccontato una bugia per renderlo felice, e lui aveva fatto finta di crederci, per far felice me, e piansi, piansi, piansi come se non avessi mai saputo far altro nella vita.

A volte i ricordi vengono a galla tracimando dalle stanze del cuore e giungono agli occhi portandosi delle immagini che mai potranno essere dimenticate, e le lacrime non bastano mai


Davide Ghiorsi 16/11/2016 18:29 359

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di Davide Ghiorsi

Nota dell'autore:
«immagine dal web»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Quando una poetica bugia suscita un'altra, ancor (Antonio Terracciano)

pił poetica bugia... Delizioso racconto. (Antonio Terracciano)

Viva il Genoa allora, sei meraviglioso (Paola Riccio)



Ritratto di Davide Ghiorsi:
Davide Ghiorsi
 I suoi 6 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Il sognante cavaliere Olaf (03/11/2015)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il generale (16/11/2016)

Una proposta:
 
Il sognante cavaliere Olaf (03/11/2015)

Il racconto più letto:
 
Lo spaventapasseri (09/11/2015, 497 letture)


 Le poesie di Davide Ghiorsi

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it