4424 visitatori in 24 ore
 234 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4424

234 persone sono online
Autori online: 16
Lettori online: 218
Poesie pubblicate: 324’032
Autori attivi: 7’366

Gli ultimi 5 iscritti: Simone1996Cedrone - Filippo Nardozza - Emanuela - Mariarosaria Angelo - Daniela Rinaldi
Chi c'è nel sito:
♦ Mario Arena Messaggio privato ♦ Pulse Messaggio privato ♦ alias Marina Pacifici Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privatoClub ScrivereStefania Siani Messaggio privatoClub ScrivereAnna Di Principe Messaggio privato ♦ Massimo Imperato Messaggio privato ♦ marco vallefuoco Messaggio privato ♦ romeo cantoni Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Ghione Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privato ♦ Giomiri Messaggio privato ♦ Umberto De Vita Messaggio privato ♦ vittorio pochini Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privato ♦ Elena Artaserse Messaggio privato
Vi sono online 4 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Freccia Bianca

Biografie e Diari

Facevo il pendolare anche se era più corretto dire schiavo, tutto per portare a casa la cifra di 900 euri al mese. Meglio averla che non, però lavorare 9/10 ore al giorno, uscire al cantar del gallo e tornare dopo il carosello... beh non era molto leggero.
C’ erano mattine che facevo molta fatica a sentire la sveglia, sopratutto a fine settimana. Volevo cambiare, ma non avevo certezze ed il rischio di ritrovarmi disoccupato era troppo alto per fare il passo.
Ero solo, nessun figlio, nessun animale, nessuna compagna. Per molti poteva essere una vita un po’ vuota e anonima, ma avevo giusto il tempo di mangiare e dormire, figuriamoci fare altro, poi un giorno, caso volle la mia vita prese una piega diversa.
Una donna di nome Beatrice incrociò il mio cammino. La conobbi per puro caso.
Stavo tornando da una convention sulle energie rinnovabili di 5 giorni nella capitale, faceva un freddo porco e lo scompartimento del freccia bianca era gelato come una cella frigorifera. Sistemai le borse e visto che non c’ era nessuno, allungai le gambe sul sedile davanti a me.
Erano circa le 17 ed era già buio pesto. Il viaggio era piuttosto lungo. Sarei arrivato per il tg della notte ritardi a parte.
Il treno si fermò a Civitavecchia, stazione semi deserta. Mi ero fissato a vedere l’ orologio digitale che segnava ancora il 2015, qualcuno bussò al vetro dello scompartimento. Credevo fosse il controllore, ma entrò una donna.
Tirò le tendine, disse buonasera e si sedette. Sarebbe stato civile e rispettoso che dicessi qualcosa, ma la lingua era in sciopero coatto.
" Voleva stare solo? " chiese.
La guardavo senza rendermi conto della ricca figura da demente che stavo facendo.
" Parlez vous francais? Speak English? " chiese di nuovo.
Credo si rese conto del mio imbarazzo, tant è che disse " Guardi che non mordo sa, almeno non gli estranei e soprautto non prima di uno spritz ". Mi strizzò l’ occhio, risposi con un sorriso ebete.
I miei neuroni coadivuati dall’ ormone semi impazzito esclamarono "Porca miseria che pezzo di fica ". Era alta, occhi neri, con una folta chioma scura. Lineamenti fatti da un cesellatore. Gambe lunghe, dita affusolate. Avvolta nella pelliccia era ancora più bona. Me la stavo mangiando con gli occhi e in automatico in testa me l’ ero già spogliata, scopata, rivestita tutto nel giro di 6- 7 secondi. Cercavo di non pensarci, di evitare altri comportamenti da stalker, ma era diffcile, era veramente ben fatta.
Quando poi si alzò in piedi e si tolse la pelliccia, il sangue cominciò a correre come un cavallo senza briglie.
Un vestito blu attillato abbastanza corto, elegante, ma senza volgarità, con motivi bianchi ondulati sul fianco seguiva le forme morbide e ne valorizzava il fisico. Trattenni il respiro, diventai paonazzo e ad un passo dalla sincope. Sgranai pure gli occhi per gustare meglio cotanta bellezza. Ebbi il colpo di grazia quando per mettere la valigia sopra la rastrelliera si mise in punta di piedi. Aveva un fondoschiena da mangiarci sopra fragole e panna.

Avrei voluto alzarmi per mostrare una deferenza e darle una mano, ma un’ erezione impertinente mi teneva impriogionato sul sedile. Mi stavo rendendo artefice di figure cacine di un certo spessore.
Passammo sopra uno scambio, perse l’ equilibrio e me la trovai praticamente fra le braccia. Era leggera, soda e tonica, con un buonissmo profumo, nemmeno troppo aggressivo.
" Oops mi scusi, non era mia intenzione ". No, macchè anzi fallo ancora, ma che scherzi, anzi guarda se proprio puoi, resta pure qua tutto il viaggio. Volevo dirle, ma scelsi il classico " nessun problema ".
Mi sorrise un’ altra volta e riprese posto a sedere.
" Dispiace se mi levo le scarpe? Adoro stare a piedi nudi? " .
"No prego faccia pure, non mi formalizzo.
" risposi fuggendo lo sguardo.
Aveva un tatuaggio sulla caviglia che finiva sul piede, sembrava quasi un tralcio di vite. Comiciavo a sentire caldo e la stanchezza era praticamente scomparsa.
Fortuna, ci furono attimi di silenzio, la mia erezione potè tornare a livelli di calma.
Ripresi a fissare fuori dal finestrino sforzandomi di pensare ad altro, ma tutto fu vanificato quando allungando le gambe per metterle sul sedile difronte il vestito già corto mise a nudo una lingerie di pizzo bianca.
Non dissi nulla, non feci allusioni, restai sempre molto flemmatico.
Lei non si accorse o almeno credo, ma di certo non lo aveva fatto con malizia.
Certo dè, un ottimo tempismo.


Fine I parte


Matteo Bio Matteucci 14/11/2017 18:36 29

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 125 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Freccia Bianca II (18/11/2017)

Una proposta:
 
Freccia Bianca II (18/11/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2931 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it