4142 visitatori in 24 ore
 151 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4142

151 persone sono online
Autori online: 5
Lettori online: 146
Poesie pubblicate: 346’169
Autori attivi: 7’495

Gli ultimi 5 iscritti: KeithUrify - ZedricThoni - About poems - Corina Junghiatu - GTA5Manslold
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAntonio Terracciano Messaggio privatoClub ScrivereLidia Filippi Messaggio privatoClub ScrivereRita Cottone Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereAdriana Bellanca Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

La libertà dei gatti

Biografie e Diari

Era una giornata ventosa.

Il vento soffiava dalla Majella innevata sulla cima, pur essendo ancora in autunno, e le sue raffiche spazzolavano furiosamente le cime degli alberi.

Le foglie color ruggine e le pagine dei giornali svolazzavano rumorosamente nell’ aria animata di Amardolce.

Francesco arrivò faticosamente con il suo asino Bello, scaricò un sacco di patate dal basco dell’ animale e, dopo aver trasportato il sacco nella stalla, si sedette sulla sua minuscola sedia di paglia e cominciò a fumare, nonostante le raffiche di vento che gli strigliavano il viso raggrinzito.

Mi avvicinai faticosamente all’ uomo anziano e lo salutai con un cenno della testa.

Cominciò a raccontarmi un fatto che gli era successo durante la Seconda Guerra Mondiale quando uno strano piagnucolio attirò la mia attenzione.

Nonostante il rumore del vento, udii un verso lamentoso che proveniva dal basto dell’ asino. Mi avvicinai all’ asino, che pareva essere particolarmente nervoso a causa del tempo, spostai un sacco di iuta vuoto che ricopriva il basto e intravidi un minuscolo gattino nero che miagolava disperatamente.

«L’ ho trovato in campagna!», mi disse l’ uomo con un tono quasi solenne.

Presi delicatamente il gatto e lo accarezzai.

Era straordinariamente bello, anche se i suoi peli arruffati lo facevano apparire buffo.

«Secondo me, avrebbe bisogno di un po’ di latte», gli dissi con un filo di voce per non suscitare la sua rinomata suscettibilità.

Francesco mi guardò con i suoi occhi trasparenti e proferì: «I gatti sono creature libere. Vivono nelle case delle persone, ma sono a disagio perché preferirebbero vivere a stretto contatto con la natura. A proposito, i gatti scuri sono l’ anima nera degli uomini che hanno preferito addomesticarli piuttosto che rispettarli. Non addomesticherò mai un felino, anche se li adoro».

Azzardai una piccola contestazione.

«Perché lo hai preso se non intendi addomesticarlo?».

L’ anziano mi guardò dritto negli occhi e mi disse: «Vedi il mio portone?».

Mi girai lentamente e guardai il portone della sua casa.

Non notai nulla di strano a parte un mulinello di vento che aveva ammucchiato un po’ di foglie morte attorno alla base dell’ entrata.

«Il gatto può entrare ed uscire giorno e notte attraverso la fessura che ho fatto istallare da Mastro Peppe».

Guardai con più attenzione e notai che aveva fatto installare uno sportello nella parte bassa della porta per consentire al gatto di entrare ed uscire di casa in piena autonomia.

«Non ci hai mai fatto caso, Sergio? In amardolcese, i gatti sono sempre femmine, anche se sono maschi».

Mi resi conto che Francesco aveva ragione.

Francesco fumò l’ ultima sigaretta, sotto lo sguardo disinteressato dell’ asino, ed aggiunse: «Se vuoi che un gatto ti rimanga fedele, gli devi sputare in bocca!».

A dire il vero, rimasi sconvolto dalla sua affermazione, ma non gli dissi nulla, perché era già scomparso dietro al portone della sua casa.

Successivamente, ho fatto una breve indagine sul territorio per appurare la storia dello sputo, ma non ho mai trovato una conferma attendibile alla sua affermazione, per cui devo dedurre che fosse una ingenua fandonia.

Comunque, qualche anno dopo la sua scomparsa, che avvenne nel 2000, il gatto nero a cui aveva dato il nome di «Nerone», rimase nei paraggi della sua abitazione per alcuni anni, entrando e uscendo dalla gattaiola che Francesco gli aveva fatto costruire, perché, come mi disse in quel giorno ventoso, «i gatti sono creature libere».



Sergio Melchiorre 19/03/2020 07:33 197

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Sergio MelchiorrePrecedente di Sergio Melchiorre

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Sergio Melchiorre ha pubblicato in:

Libro di poesieAnime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere

Pagine: 132 - € 10,00
Anno: 2012 - ISBN: 9781471686061


Libro di poesieFesta delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia

Pagine: 107 - Anno: 2010


Libri di poesia

Ritratto di Sergio Melchiorre:
Sergio Melchiorre
 I suoi 99 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Gina non ha più lacrime per piangere (07/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il Partigiano di Gessopalena (26/03/2020)

Una proposta:
 
Il Partigiano di Gessopalena (26/03/2020)

Il racconto più letto:
 
La stanza del peccato (03/08/2013, 45166 letture)


 Le poesie di Sergio Melchiorre

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it