2873 visitatori in 24 ore
 160 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 2873

160 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 159
Poesie pubblicate: 358’807
Autori attivi: 7’547

Gli ultimi 5 iscritti: ScottTrunc - Thomasedume - LarryDiulp - BrianDaf - Jamesarorn
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub Scrivereadrianab Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Il futuro del calcio

Fantasy

Noi giovani, in questo anno 2123, sappiamo vagamente che i nostri nonni, bisnonni e trisnonni si appassionavano a un gioco che si chiamava football, calcio in italiano, un gioco che non si pratica più da moltissimi anni ormai.

Sappiamo che era uno sport bello, ma che col tempo andò vieppiù deteriorandosi: giocatori drogati, arbitri venduti, tifoserie che si massacravano vicendevolmente, presidenti di club e malavita organizzata che truccavano i risultati esclusivamente per incrementare i loro guadagni fecero aprire gli occhi anche ai tifosi più ingenui e onesti, che per troppo tempo si erano illusi che tutto procedesse regolarmente.

Pian piano tutti rinunciarono ad andare a vedere le partite e a perdere tempo per seguirle in televisione. Gli stadi furono trasformati in enormi ring, dove la gioventù più rissosa si dava di tanto in tanto appuntamento per sfogarsi, picchiandosi di santa ragione, e le televisioni cominciarono a far decollare di nuovo dei programmi culturali che, dato che erano stati abbandonati da tantissimo tempo, per i giovani acquistarono il fascino della novità e del proibito ...

Il calcio è morto, non sappiamo più nulla dei cosiddetti campioni di una volta; uno solo è sopravvissuto all’ oblio: ci hanno detto che si chiamava Pelé, l’ unico che, ben coadiuvato da parecchi suoi compagni di squadra, dava l’ impressione, a chi andava a vederlo giocare, di non trovarsi in uno stadio, ma in un teatro, non in un luogo di sport, ma di arte.

I professori di Storia ci hanno detto che fu uno dei pochi personaggi del suo tempo capace di regalare serenità ai nostri trisnonni, di allontanare da loro il mal di vivere che sempre, allora come adesso, si aggira per il mondo.

Ormai, dalle piattaforme digitali, hanno eliminato quasi tutti i filmati delle tante, troppe mediocri partite di calcio che non erano viste più da nessuno: sono rimasti, e crediamo che rimarranno per l’ eternità, solo alcuni spezzoni in cui si vede Pelé divinamente giocare!



Antonio Terracciano 13/01/2023 19:22 2 39

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Precedente di Antonio Terracciano

Commenti sul racconto Commenti sul racconto:

«Purtroppo il gioco del calcio si è molto degradato e l’autore fa un’attenta analisi che condivido, penso però (anche se non sono una fanatica del calcio) che bisogna mantenere viva la speranza che questo sport torni a essere ciò che era prima. Pelè è stato il più GRANDE, è ovvio ma ricordo con nostalgia i campioni d’Italia dell’anno 1982. Anche per chi non era fanatico di questo gioco è stato bello.»
Sara Acireale

«Io, che non sono mai stata appassionata di calcio, condivido in pieno questo interessante parere sul foot- ball. Nell’epoca di Pelè persino io sono stata attratta dalla bravura e fama internazionale di questo grande giocatore, che è venuto a mancare poco tempo fa e che ha provocato in tutte le persone che lo hanno ammirato, un sincero dispiacere.»
Franca Merighi

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

TANTI CARI SALUTI PROF! (Franca Merighi)



Ritratto di Antonio Terracciano:
Antonio Terracciano
 I suoi 100 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Originale discorso di un cittadino illuminato (10/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il futuro del calcio (13/01/2023)

Una proposta:
 
Il futuro del calcio (13/01/2023)

Il racconto più letto:
 
La moglie, l'amante e la prostituta (Tre lingue) (08/03/2011, 2442 letture)


 Le poesie di Antonio Terracciano

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2023 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it