4273 visitatori in 24 ore
 185 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 4273

185 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 184
Poesie pubblicate: 322’607
Autori attivi: 7’359

Gli ultimi 5 iscritti: Iacopone - SabrinaPfeil - Maddalena Corigliano - emanuele serafini - tommaso tj lipari
Chi c'è nel sito:
♦ Vincenzo Liguori Messaggio privato








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Resilience Parte I

Biografie e Diari

La coca in fresco e il forno caldo.
A breve l'odor di pizza avrebbe riempito ogni angolo, ogni istante di questa notte di fine anno.
Una notte come le altre, nulla di speciale.
In lontananza, ogni tanto si sentivano i primi bischeri che preda a demenza giovanile, facevano esplodere ordigni rudimentali.
Un paio talmenti forti che fecero tremare i vetri.
La legna del camino ardeva bene, un bel rosso vivo.
Atmosfera perfetta per starmene per conto mio e placare gli ultimi demoni.
La tavola apparecchiata per uno.
Il cane aveva già cenato. I serpenti se ne stavano sotto la luce rossa ed i pesci tropicali danzavano come bandiere nel vento.
Attimi al paradiso.
Non avevo voglia di uscire, poi tanto dove sarei andato da solo?
In qualche piazza a darsi spallate, ritti come birilli, pestarsi i piedi, tutto contornato da fiatelle alcoliche, puzzi vari e diversi e scene da cottolandia?
No, grazie.
C’ era una festa dalla cara vecchia Fenzi, ma ci avrei trovato vecchi rancori e facce che mai avrei sopportato questa sera.
Mi ero già rollato uno spino e mi godevo il dolce crepitio della legna, della musica sparata a mille decibel.
La sorella era in montagna con marito e prole. I genitori ben riposti nei loro loculi. Amici diventati rari come le vergini.
La donna che fino a due mesi fa mi girava intorno come un elettrone era diventata invisibile.
Sarà anche lei riposta in qualche urna o in un angolo a meditare! ?
Non lo so e sinceramente non me ne frega nulla.
Dette l'ennesima prova di essere arida come un campo d’ agosto, pace all'anima mia.
Decisi di spegnere lo smartphone, ma una telefonata inaspettata irruppe con prepotenza.
Curiosità docet, sperando non fosse la Bea o qualche altro fantasma.
Era Sergio, amico di vecchissima data.
" Oh cosa fai? " mi chiese fra il rumore assordante dei Led Zeppelin.
" Schifo" risposi.
" Bono vai, fra poco son da te " replicò.
Per un attimo mi sentii pervardere da una sensazione strana.
Un'ondata di letame caldo fra le scapole che colando verso i lombi, mi avrebbe dato la verve necessaria per cadere faccia al pavimento.
Mi ci mancava giusto Sergio per chiudere 'sto anno.
Guardai il cane quasi con una punta d'invidia. “ Beato te, amico a 4 zampe”.
Misi la pizza in forno.
Avevo fame, non me ne fregava nulla e conoscendo la celerità del mio amico redivivo, potevo pure fare la maratona di New York su una gamba sola, avrei avuto ancora tempo.
Verso le 22 e rotti, il citofono gracchiò.
Da basso " Gnamooooooooo Titano, vestiti e scendi c'è una festa da Rababara, daaaaaai ".
Buttai gli occhi al cielo, sperando in un infarto fulmineo, un fulmine fra capo e collo, un evento spaziale risolutivo.
Nada.
Sbirciai fuori di finestra, era venuto in camper.
Volevo morire sul colpo.
A vedere c'era pure Michela.
Di bene in meglio.
Feci il giro della casa per sincerarmi fosse tutto a posto.
Sistemai gli alari.
Passai dal bagno per lavarmi i denti e darmi un po’ di gel in questa foresta di carciofi.
La misè era già pronta: mimetica, maglietta celeste e felpa.
Presi lo zaino, salutai il cane e chiusi la porta.
Uscito dal cancellino, Michelina mi si fiondò alla gola, tipo pitbull.
Baci, abbracci, pizzicotti, mi toccò pure il sedere.
Era già bella partita per la tangente.
Prima di salire sul mezzo meccanico, invocai le valkirie di portarmi via, senza successo.


Matteo Bio Matteucci 15/01/2017 13:52 132

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Matteo Bio MatteucciPrecedente di Matteo Bio Matteucci

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Matteo Bio Matteucci:
Matteo Bio Matteucci
 I suoi 114 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Scatole & ricordi (09/09/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Una proposta:
 
Fottesega IV parte (16/10/2017)

Il racconto più letto:
 
Voglie (27/04/2016, 2840 letture)


 Le poesie di Matteo Bio Matteucci

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it