3398 visitatori in 24 ore
 431 visitatori online adesso





Menu del sito


Visitatori in 24 ore: 3398

431 persone sono online
1 autore online
Lettori online: 430
Poesie pubblicate: 358’826
Autori attivi: 7’548

Gli ultimi 5 iscritti: ScottTrunc - Thomasedume - LarryDiulp - BrianDaf - Jamesarorn
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereGiomiri Messaggio privatoClub ScrivereAntonio Biancolillo Messaggio privatoClub ScrivereAnfra Messaggio privatoClub ScrivereEsmeralda Cate Lenta Messaggio privatoClub ScrivereDaniele miraflores Messaggio privato
Vi sono online 2 membri del Comitato di lettura








Stampa il tuo libro



Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Musiche, parodie, corna

Sociale e Cronaca

Nella casa dirimpetto a quella in cui abitavo ad Arzano, durante quei miei quindici anni arzanesi si alternarono parecchie famiglie. Per un lungo periodo di tempo vi abitò una coppia con quattro o cinque figli, grandicelli e piccoli. Il marito era un brav’uomo, ma forse con non tanta voglia di lavorare: si limitava a percorrere quegli scarsi cento metri della traversa, a porre una bancarella (" ‘o bancariello") all’angolo con la strada principale e ad esporvi i nastri magnetici (non so come se li procurasse) con le ultime, o penultime, novità musicali, soprattutto napoletane, sperando che qualche passante si fermasse per acquistarne qualcuno.

Era un periodo in cui quei nastri musicali "made in Naples" andavano molto di moda: uno dei cavalli di battaglia venduti da quel signore era una canzoncina che invitava a fare passi più lunghi della gamba ("Fa’ diebbete, fa’ diebbete, fa’ diebbete e nun pava’ ", perché tanto, poi, "in galera nun se va" ...) , ma ricordo ancor meglio la parodia (senza musica) dell’ingloriosa sconfitta subita dalla nazionale italiana di calcio di Edmondo Fabbri nel campionato del mondo del 1966 (contro la Corea del Nord, a causa di un goal del dentista Pak Doo Ik), parodia nella quale si faceva la cronaca delle azioni di gioco di quella squadra asiatica sostituendo gli esotici nomi dei giocatori coreani con altrettante vagamente rassomiglianti parolacce napoletane (era quello il primo anno in cui andai a studiare a Napoli, e al ritorno prendevo spesso il bus a piazza Carlo III, dove c’era un venditore che, per mesi, diffuse a tutto volume quel nastro; poi lo sostituì con uno che descriveva una famosa vicenda napoletana di allora, quella di un’amante abbandonata che, in un ultimo convegno amoroso, sadicamente punì per sempre, usando impropriamente il rasoio - " ‘o rasulo" - in una delicatissima parte intima maschile, il pover’uomo che voleva mettere fine alla relazione) .

La moglie di quel signore mio vicino di casa era una donna molto vivace, sui quaranta, quarantacinque anni, e si mormorava che avesse per amante un giovanotto con poco più della metà dei suoi anni (uno dei principali motivi che inducono a cornificare il coniuge è spesso questo: mentre, col tempo, il desiderio sessuale dell’uomo si affievolisce, e viene sostituito magari con il tifo sportivo o con quello politico, il desiderio della donna aumenta...)

Era frequente, comunque, negli anni Sessanta e Settanta, essere accompagnati, passeggiando per le strade dei paesi, da canzoncine mandate nell’etere a volume altissimo, provenienti da nastri o, più frequentemente, da tante radio nazionali e locali: più ci si addentrava nei centri storici, in vicoli e vicoletti, più si notava che soprattutto le massaie e le ragazzette avevano l’abitudine di passare il tempo alzando al massimo il volume dei loro, per quei tempi, modernissimi strumenti tecnologici...

Credo che tutto ciò sia finito da tempo anche ad Arzano, come è finito del tutto a Pomigliano, dove già allora l’abitudine era alquanto più moderata: dove abito io ci sono sempre soltanto dei minimi rumori ovattati, le radio non si ascoltano più, anche i CD sono passati di moda, i televisori sono raramente accesi, a bassissimo volume, e i computer quasi mai parlano... Un mio vecchio collega di scuola di Pomigliano, anche lui ex insegnante di francese, aveva espresso il desiderio di andare a vivere in Svizzera dopo il pensionamento: non sì è più spostato dalla nostra cittadina, perché ha evidentemente scoperto che è stata la Svizzera ad arrivare da noi...



Antonio Terracciano 06/06/2020 00:19 857

Creative Commons LicenseQuesto racconto è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.


SuccessivaPrecedente
Successiva di Antonio TerraccianoPrecedente di Antonio Terracciano

Nota dell'autore:
«Lo scritto fu pubblicato il 21 febbraio scorso in una pagina "Facebook" di un gruppo privato.»

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Ritratto di Antonio Terracciano:
Antonio Terracciano
 I suoi 100 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Originale discorso di un cittadino illuminato (10/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il futuro del calcio (13/01/2023)

Una proposta:
 
Il futuro del calcio (13/01/2023)

Il racconto più letto:
 
La moglie, l'amante e la prostituta (Tre lingue) (08/03/2011, 2442 letture)


 Le poesie di Antonio Terracciano

Cerca il racconto:





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od un racconto

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .



Per pubblicare un libro scrivete a libri@scrivere.info

Copyright © 2023 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it