3’120 visitatori in 24 ore
 242 visitatori online adesso




Pubblicare poesie Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Delusione Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Illusione Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Memoria Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 3’120

242 persone sono online
Autori online: 4
Lettori online: 238
Ieri pubblicate 23 poesie e scritti 35 commenti.
Poesie pubblicate: 343’865
Autori attivi: 7’493

Gli ultimi 5 iscritti: France52 - Violetta Daniela Laurito - Luciano - NISenlbon - Andreacop
Chi c'è nel sito:
Club ScrivereLuigi Ederle Messaggio privatoClub ScrivereEla Gentile Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereDelfina Andolfi Messaggio privato
Vi sono online 1 membri del Comitato di lettura

_



Seguici su:



Dicembre 2019  
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13

Raccolte di poesie Raccolte di poesie
Un amore... La vita di Raffaello Conca
Vita trasversale di Felice Serino
Lei di Berta Biagini
Abbasso gli artifici di poeta per te zaza
Cinque tentativi di salvezza poetica di Salvo Scamporrino

SpiegaPoesie riproposte
Nell’abbraccio di nonna di Vivì
Vortice sentimentale di rita damonte
Una rosa per vivere amando di rita damonte
La mia alba buia di rita damonte
Li barboni di Giuseppe Mauro Maschiella
Il mio domani s‘abbiglia d’autunno di Moreno Tonioni
Coazione (a ripetere) di Antonio Terracciano
Er Sasso di Gabriella Giusti
Il funerale di Augusto Cervo
Sentimenti saldati di rita damonte

I 10 autori più recenti:
Poeta France52: 1 poesie
Poeta Loreta Carcaterra: 4 poesie
Poeta Artfol: 3 poesie
Poeta Rosalba Fieramosca: 3 poesie
Poeta Marinella: 1 poesie
Poeta oikosmm: 1 poesie
Poeta giuseppe palumbo: 2 poesie
Poeta Patrizia Savi: 1 poesie
Poeta Carmine Ianniello 1: 48 poesie
Poeta Paolina Segatto: 2 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno Lara
(30 Aprile 2019)
Autore del giorno Demetrio Amaddeo
(29 Aprile 2019)
Autore del giorno Danilo Tropeano
(28 Aprile 2019)
Autore del giorno Lara
(27 Aprile 2019)
Autore del giorno Francesco Rossi
(26 Aprile 2019)
Autore del giorno Mauro Santi
(20 Marzo 2019)

Autori del mese
Autore del mese Silvia De Angelis
(Giugno 2019)
Autore del mese Amara
(Maggio 2019)
Autore del mese Saverio Chiti
(Aprile 2019)
Autore del mese Franca Canfora
(Gennaio 2019)
Autore del mese Andrea Palermo
(Dicembre 2018)
Autore del mese Cinzia Gargiulo
(Novembre 2018)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie L'autore del mese:

Trovati 512 commenti di Ferny Max Curzio

Commento n° 512
«Il miglior apprezzamento è la sicurezza, mai del tutto scontata, che il Poeta riceve dai suoi stessi versi ad una rilettura di qualche giorno dopo, a freddo... Qui scorgo molti accenti generosi di vitalità affettiva e di partecipazione romantica, e con punte di dolcissimo abbandono allo scorrer delle parole e delle emozioni, in danza le une con le altre. Invito tuttavia, chiedendo scusa, la Poetessa a tornare sull’opera per forse ancor più farla bella, come succede a me medesimo, quasi sempre di riprendere i miei passi per miglior luce e rinnovato ardore. Mi è piaciuta e l’ho segnalata.»
Inserito il 17/07/2019 da Ferny Max Curzio alla poesia "Nei tuoi occhi son prigioniera" di Stefana Pieretti  

Commento n° 511
«Mente, cuore, corpo, l’eterna triade ove nascono e/o si seppelliscono le passioni...»
Inserito il 24/03/2019 da Ferny Max Curzio alla poesia "Senza titolo" di Pino Penny  

Commento n° 510
«Fame d’Amore: la peggiore! Sogno e realtà, un contrasto quasi sempre stridente, che ispira tuttavia il Poeta a rappresentarsi con succinta, ma efficace elegia.»
Inserito il 13/10/2018 da Ferny Max Curzio alla poesia "Nessuno" di Pino Penny  

Commento n° 509
«I pensieri del dolore
svaniranno
lacrime nella pioggia...
»
Inserito il 09/08/2018 da Ferny Max Curzio alla poesia "Senza titolo mille" di Pino Penny  

Commento n° 508
«La piena maturità di un Autore, con la delicatezza e la forza dei ricordi stampati nell’anima, assurge a fucina di vera poesia. Similitudine e ritmo qui si miscelano a parole d’immediata efficacia evocativa, come un’emozione bella e persistente, subito percepibile dal lettore.»
Inserito il 10/12/2017 da Ferny Max Curzio alla poesia "Una bianca farfalla sul viso" di Pasquale Lettieri  

Commento n° 507
«M'è piaciuta come un dolce, malinconico canto, che al par di quello del violino faccia vibrar le più sensibili corde d'un'anima in ambasce. Ma suvvia, lasciamo ancora spazio a luci di novelli giorni, ché Giovinezza è del cuore, malgrado tempo o dolore che immancabilmente avanzi... Bella d'un italiano scorrevole ed elegante, ove sensi ed affetti si fan plasma vivo a generarne nel lettore almeno altrettanti.»
Inserito il 06/09/2017 da Ferny Max Curzio alla poesia "Solo notte" di Vivì  

Commento n° 506
«Una poesia canzone, come un sogno ad occhi aperti intriso di malinconia, alla stregua della clip di sottofondo, se la si attiva. Ma lo scenario desolante ed il tunnel paventato hanno una via d'uscita nel tornare bambini. Forse non tutto è perduto, se si ha la forza di ritrovare le radici dell'essere e dell'amore vero. Dolcissima, liliale, propositiva, l'Autrice non manca mai di evidenziarsi per la profondità e la levigatezza di composizioni che sinceramente ammiro.»
Inserito il 26/06/2017 da Ferny Max Curzio alla poesia "Piloti del destino" di Triste  

Commento n° 505
«Ah, beata la Poesia che fa sognare, sublimando tutte le rivalse e le suggestioni del carnale. Che ridà tono e spessore a quanto ci fa desiderare anche l'amore, o forse ben di più e soprattutto l'Amore. Qui l'italiano, infine, serve a uno scopo nobile e preciso, d'indurci a poter dimenticare senza sforzo alcuno il tanto abusato inglese sia letterario che funzionale alla comunicazione moderna, ricco com'è di lemmi e variazioni. Qui l'italiano è magnificato da caleidoscopie d'immagini, sentimenti, valori e suoni. Grazie, Poeta, di questo bel dono di poesia.»
Inserito il 01/06/2017 da Ferny Max Curzio alla poesia "Petalo di rosa" di Eolo  

Commento n° 504
«Già la sinestesia "strada bagnata di lucidi riflessi" in coda al 1° verso, basterebbe a qualificare grandissimo questo Poeta dalle impressioni dolenti e smarrite, o perfino arrabbiate, per una ribalta urbana degradata non solo dall'uomo, ma ora anche da una stagione ostile e peggio vissuta... Un quadro grigio e spoglio, che s'affaccia sui sentimenti con lo squallore d'uno scenario disertato dalla bellezza e dal calore. L'inverno, già, ma ancor di più l'Uomo, che non si fa trovare quando più ce ne sarebbe bisogno ad animare ogni realtà sociale di coraggio e di solidarietà. Poesia meritevole della max attenzione.»
Inserito il 02/01/2017 da Ferny Max Curzio alla poesia "Scorcio serale" di Pino Penny  

Commento n° 503
«Peri ns. insuccessi, gli amori perduti, le privazioni e i dolori patiti d'ogni tipo, siamo un po' tutti quel cane sbandato, cui ci vorremmo accompagnare lungo la battigia, all'inseguimento di una sensazione di relativo benessere o d'oblio. Bella e succosa, nel realismo come nella metafora, la composizione del Nostro s'incastona perfettamente fra i suoi pezzi migliori e ci ripaga ampiamente d'aver lasciato tutto per venirci a leggere i suoi ultimi pensieri in versi.»
Inserito il 02/12/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Un cane" di Demetrio Amaddeo  

Commento n° 502
«S'io fossi capace di scrivere una composizione ricca e contrastata x forma e sostanza come questa, non me la farei neanche la domanda di chi sono. Tutte le belle e brutte cose in cui già s'identifica il Poeta ne danno un Io forte e debole, timoroso e spavaldo, sofferto e gaudente al tempo stesso, ma cmq sempre con grande voglia di esserci nel gran ballabile della Vita, sia sua che altrui, sennò non verrebbe qui a far mostra della sua emozionante creatività. Nessuno è padrone 100% di sé. Eppure dall'autoanalisi qualcosa ne esce. Basta raccoglier le fila di tutte le tappe ed essenze del proprio divenire, il bene e il male, e metterlo in un frullatore senza più rinnegarsi, ma accettandosi invece serenamente. E non è facile.»
Inserito il 21/11/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Io sono un" di Demetrio Amaddeo  

Commento n° 501
«È molto bella, come una parafrasi del "Que reste- t-il de nos amours?", di Ch. Trenet.
"Bonheur fané, cheveux aux vent, baisers volés, rêves mouvants"... e poi, alla fine: "et dans un nuage le cher visage de mon passé". Il senso fugace della vita e delle cose, degli amori passati, su cui fra le nuvole la malinconica suggestione dei ricordi. Pino è Poeta, che ama trastullarsi con queste suggestioni, tra passato e presente, magari infrangendo nella sintassi formale quelle minime regole d'articoli e particelle, per cui la sua musica mi scorre meglio nella testa che a vederla con gli occhi. Originale e splendido. È tutto.
»
Inserito il 18/11/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Sonata in sol" di Pino Penny  

Commento n° 500
«A parte la bellezza dei versi, nitidi e fortemente evocativi, in realtà vi colgo una profonda contraddizione sul piano emozionale. Il Poeta vuole o no superare il proprio squilibrio? Mentre sembra naufragare in un infinito annullamento poi quasi invoca la presenza salvifica di qualcuno/a, che riconduca il suo divenire a sbocchi più sostenibili. Ma la grande Poesia moderna si nutre avida di tali fermenti e correnti dai vortici conflittuali e farraginosi. Congratulazioni vivissime all'Artista, ma anche all'Uomo perché ne esca vincente.»
Inserito il 07/11/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Cancellami" di Demetrio Amaddeo  

Commento n° 499
«Un canto accorato quest'elegia della mancanza. Per tutte le Donne, dice il Poeta. Invece è per l'Amore, che nell'eterno femminino Egli ritiene a buon diritto s'incarni.
Un vuoto senza tregua e senza ritorno al piacere e alla gioia, che ora mancano di quella luce del passato tanto rimpianta.
Uno scroscio di lacrime e di sangue l'esternazione del suo dolore, ma cui non credo totalmente, perché come Leopardi anche il Nostro, in tali note sincere, pare si sfoghi, e purifichi e risorga, a sottolineare come infine il suo momento d'arte è umano e vero, ad onta dei verseggiare raffinati e narcisi, quindi falsi, che non han davvero nulla da comunicare...
Una poesia che è un dono per chi lo ama, come Lui spero si renda almeno in parte già conto.
»
Inserito il 24/09/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "“Mancanza”" di Pino Penny  

Commento n° 498
«In dolci versi accorati la sintesi di una tragedia. Espressione forte e squisita a un tempo di una vicinanza d'umanità e speranza, che approda al suo diapason con la ritrovata fratellanza nella salvezza d'una vita. Nel finale il segreto per recuperare sé e gli altri ad onta degli egoismi e degli odi. Un ottimo testo, ricco di sentimento ed originale eleganza, che si fa dono e messaggio al lettore. Un sincero grazie all'Autrice.»
Inserito il 26/08/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Solidarietà" di Triste  

Commento n° 497
«Non vorrei girare il coltello nella ferita, ma è così. Proprio "Tu" ti sei fermato, perché evidentemente son venuti meno i mezzi e la volontà di combattere e proseguire, ad onta di tutto. Afferra il pensiero che al cambiamento, qualunque sia, anche Tu collabori da protagonista per il bene tuo e di chi ti ama. Credi fermamente che nulla rimane uguale, ma tutto si trasforma, soprattutto per il meglio, se tu lo credi e vuoi. Due note di poesia per definire una situazione e uno stato d'animo quasi fallimentari. Un'epigrafe schietta ed efficace, che serva tuttavia da talismano e giammai da epitaffio, Amico caro. In alto i cuori!»
Inserito il 24/07/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Senza titolo" di Pino Penny  

Commento n° 496
«Fattura classica, di straordinaria soavità. Serba l'eco, fuggendone, delle ultime disumanità d'intorno. E' l'aspirazione del Poeta, e di qualunque creatura civile e sensibile, ad un mondo in cui la calma della notte ricomponga l'animo alla Grazia ed alla Bellezza del giusto vivere. Omaggio al Patrimonio dell'Umanità della dolce artista Triste...»
Inserito il 15/07/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Respiro la notte" di Triste  

Commento n° 495
«Ha dda passà 'a nuttata, diceva Eduardo. Anche qui si parte da un quadro impietoso e atroce della situazione. Con l'evoluzione dei tempi, ora è la società tecno internettiana a far venire angosce e dubbi. Noi chissà se ce la caviamo... Spunti d'intelligenza e di bellezza il testo ne ha a josa, secondo la sempre piacevole e sagace vena posseduta dal ns. maître à penser, Signore e Amico Pino.»
Inserito il 12/07/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Deve passare giornata" di Pino Penny  

Commento n° 494
«Simbolista, espressionista, surreale, burlesca e bizzarra, piena di rabbia e piena d'amore... Esattamente, del resto, come il suo Autore, che descrive tutto quanto può venirci dalla solita estate al mare più o meno intelligentemente condivisa, fra sguardi fugaci, carni abbrustolite, mare e sole, caldo e colore. Il testo brilla, soprattutto d'ironia geniale. L'ultimo verso è una condanna a morte di tutto il consumismo a buon mercato estivo. Grazie, Pino.»
Inserito il 06/07/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Vacanze mare" di Pino Penny  

Commento n° 493
«Bella la Musica, quasi quanto la Poesia. Un effluvio di note in suoni e versi che introduce ad una atmosfera del sentire e del ricordare, in tutta levigatezza e soavità, come solo il vero Poeta sa fare. Con sicura magia, la ns. Autrice si conferma evocatrice dei buoni sentimenti e dell'Amore che scavalca il tempo e le piccole vicende di quaggiù...»
Inserito il 06/07/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Affido ad una foto il tuo ricordo" di Triste  

Commento n° 492
«Un Legame mai finito, un rapporto ritrovato nei pensieri, nel ricordo che si fa sogno e realtà insieme in modo molto naturale. La poesia si fa musica e la musica poesia creando l'atmosfera purissima di questo volo magnifico verso l'Amore senza tempo, una volta che ci sia stato. Esso appartiene all'Assoluto ed è ormai per sempre, anche attraverso le vibrazioni sublimi di una poesia tanto bella quanto evocativa. L'Autrice insegue e realizza per sé e tutti noi una dimensione di magia in cui la vita appare decisamente più confortevole del mondo in cui viviamo.»
Inserito il 17/06/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "E ti penso" di Triste  

Commento n° 491
«Raramente capitano testi così lampanti ed efficaci in cui pare non si lasci veramente nulla all'immaginazione. Capaci d'imprimersi nella sensibilità del Lettore con la stessa veemenza della Libido, che drammaticamente sottende a tutta la sequenza dello scambio amoroso.
Solo un rimpianto: di non averla potuta vivere personalmente. Ma l'icasticità della Mano autorale suffraga e cattura anche il più distratto degli osservatori. Molto moderna ed originale in uno stile che s'impone facendosi ben ricordare.
»
Inserito il 19/03/2016 da Ferny Max Curzio alla poesia "Senza parole l'attimo" di Pino Penny  

Commento n° 490
«Lirica crepuscolare della tristezza e del lasciarsi andare fra le braccia del vento d'autunno, come le foglie, fino all'ultimo approdo del mare...
O perfino, in una visione disperata, marcire sotto i piedi veloci dei passanti rincasanti frettolosi, tra l'altre mille foglie abbandonate e iniquamente private d'un umile ricordo.
Di Lui, l'Autore desideroso d'eterno Amore e quant'altri mai di questo degno e pur tradito...
Ho quasi scrupolo a toccarla con un qualsivoglia commento questa splendida poesia, degna d'un Pascoli, d'un Luzi o d'un Montale...
»
Inserito il 02/10/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Riflessioni d'autunno" di Pino Penny  

Commento n° 489
«Scansione fluida precisa del Tempo che marcia in avanti inarrestabile sulla via delle ore, fra luce e oscurità...
La Notte almeno, ah, se quel ritmo verso un cieco Futuro, potesse rallentare, sì da consentire al Pensiero un attimo di tregua!
Bella breve, pregnante, elegante, convincente, come tutte le opere del Nostro.
»
Inserito il 05/09/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Senza titolo 100" di Pino Penny  

Commento n° 488
«Un quadro impressionante, l'Italia contemporanea,
delineato con vivida maestria, come una filastrocca,
dal ns. Poeta, a rimarcare l'ineluttabile accettazione,
da parte della massa, d'un triste e doloroso destino.
»
Inserito il 15/08/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Non odiare i piccoli ladri" di Pino Penny  

Commento n° 487
«Il clou è la scimmia che fa le pulci al filosofo, ribaltando compiti e valori. Interessante l'impostazione grafica. Poesia non priva d'eleganza, oltre che di profondità "contrarian".
Un giorno scopriremo quanto anche i partigiani siano stati delinquenti & assassini, mentre i repubblichini martiri & eroi. O già non l'ha detto G. Pansa?
[Errata corrige: "intorbidendo", nella Considerazione ]
»
Inserito il 01/08/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "I lupi?" di paolo corinto tiberio  

Commento n° 486
«Una "breve" che descrive una situazione drammatica, ma con immagini tanto efficaci quanto accattivanti. Sì che alla fine mi risulti addirittura erotica e invitante all'amore, con quell'ammicco all'ombelico. Una "calura" quindi che non mi dà insofferenza, anzi... Pino originale ed unico!»
Inserito il 11/07/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Calura" di Pino Penny  

Commento n° 485
«Dilagano disgrazia e cialtroneria,
ma il cuore generoso se ne frega,
poi si ribella, combatte e fa poesia...
»
Inserito il 20/06/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Il rovescio della medaglia" di Pino Penny  

Commento n° 484
«Come noi siamo, umili e nascosti, già prima di venire al mondo, patate o tuberi a crescer soli e sotto terra, mentre al di sopra, il sole, illumina e alimenta realtà forse più importanti.
Deciso il richiamo alla "solitudine dei numeri primi", come unici ed originali, non al seguito delle masse trucide e incompetenti, mancanti del vero senso della bellezza.
E qui invece ce n'è tanta, al servizio degli altri e non solo di sé stessa, un po' già come in tutte le composizioni del Ns., che prima di essere Poeta, è anche e soprattutto un Uomo.
»
Inserito il 29/05/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Solitari tuberi" di Pino Penny  

Commento n° 483
«Altro che compatire... Se volevi stupirci con l'affabilità della tua scrittura, ci sei perfettamente riuscito.
Ed anche con l'acuto tuo usuale senso di malessere esistenziale, che ironicamente trapela. Non ti smentisci mai. Sei un Sig. Poeta contestatore e paladino di una Giustizia superiore, che tuttavia, ahimé, tarda ad arrivare. Intanto però Tu hai già vissuto tutto quel che si poteva e l'hai anche detto con formidabili parole. Ti amo Amico Poeta, dalla vita semplice e dalle legittime arrabbiature, ma con una gran bella figura di saggio ed artista vero...
»
Inserito il 15/04/2015 da Ferny Max Curzio alla poesia "Qualcosa di me" di Pino Penny  

Successivi 30

512 commenti trovati. In questa pagina dal n° 512 al n° 483.



Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .


Copyright © 2019 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it