4’187 visitatori in 24 ore
 226 visitatori online adesso




Pubblicare poesie Pubblicare poesie
Pubblicare poesie

Menu del sito

Le #parole nelle poesie
Alba Amicizia Amore Anima Bambino Cielo Coraggio Corpo Cuore Desiderio Destino Donna Emozione Felicità Gioia Giorno Illusione Libertà Luce Luna Madre Malinconia Mano Mare Memoria Morte Musica Natura Nostalgia Notte Nuvola Occhio Pace Paura Profumo Rabbia Ricordo Sentimento Serenità Sogno Sole Solitudine Speranza Stelle Tempo Terra Tristezza Uomo Vento Vita


Visitatori in 24 ore: 4’187

226 persone sono online
Autori online: 10
Lettori online: 216
Ieri pubblicate 57 poesie e scritti 49 commenti.
Poesie pubblicate: 332’481
Autori attivi: 7’453

Gli ultimi 5 iscritti: Riccardo Migani - angeloyzf - Carlo Molinari - Felice Ruggiero - maria attanasio
Chi c'è nel sito:
♦ romeo cantoni Messaggio privato ♦ numerouno Messaggio privatoClub ScrivereSara Acireale Messaggio privatoClub ScrivereGiovanni Monopoli Messaggio privatoClub ScrivereDonato Leo Messaggio privato ♦ Carlo Molinari Messaggio privatoClub ScrivereAlberto De Matteis Messaggio privatoClub ScrivereSalvo Scamporrino Messaggio privatoClub ScrivereBerta Biagini Messaggio privatoClub ScrivereSaverio Chiti Messaggio privato
Vi sono online 6 membri del Comitato di lettura

SpiegaAutore della settimana
Libera Mastropaolo
autore della settimana Le sue poesie


_



Seguici su:



Luglio 2018  
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19

Raccolte di poesie Raccolte di poesie
Poesia a tema di Vivì
In un remoto altrove di Felice Serino
Haiku di Maria Luisa Bandiera
Haiku, Tanka e ... volo libero di Salvo Scamporrino
I temi di Zaza di poeta per te zaza

SpiegaPoesie riproposte
Haiku nr. 21 di Wilobi
Tanka 11 di Sara Acireale
Cuore di Alboraletti Enrica
Rosa profumata rinascerò di Stefana Pieretti
La fine di adriana sini
Semplicemente di Carmine Ianniello 1
Ignavus di rita damonte
La vetta di Antonio Terracciano
Parlarti... amarti di Giovanni Monopoli
Benvenuta Primavera di Sara Acireale

I 10 autori più recenti:
Poeta Riccardo Migani: 3 poesie
Poeta Carlo Molinari: 3 poesie
Poeta maria attanasio: 3 poesie
Poeta Zigzagato: 1 poesie
Poeta Abi: 3 poesie
Poeta Gioirose: 2 poesie
Poeta Andrea De Flora: 12 poesie
Poeta IrenePizzimenti: 1 poesie
Poeta lucio61: 1 poesie
Poeta Maria Castronuovo: 1 poesie

Autori del giorno
Autore del giorno Fiammetta Campione
(19 Luglio 2018)
Autore del giorno Giorgio Dello
(18 Luglio 2018)
Autore del giorno Antonio Guarracino
(17 Luglio 2018)
Autore del giorno Paola Vigilante
(16 Luglio 2018)
Autore del giorno Francesco Rossi
(15 Luglio 2018)
Autore del giorno Giacomo Precone
(14 Luglio 2018)
Autore del giorno Daniele miraflores
(13 Luglio 2018)

Autori del mese
Autore del mese Giovanni Chianese
(Luglio 2018)
Autore del mese Amara
(Giugno 2018)
Autore del mese Giovanni Monopoli
(Maggio 2018)
Autore del mese Nunzio Buono
(Aprile 2018)
Autore del mese Mariasilvia
(Marzo 2018)
Autore del mese Azar Rudif
(Febbraio 2018)






Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Responsabilità sociale
Pubblicare poesie

Trovati 1207 commenti di carla vercelli

Commento n° 1207
«Renoir scrisse, a distanza di anni dalla nascita dell’impressionismo, dissacrando questo movimento artistico che tanto aveva donato anche a lui in termini di notorietà, fama, successo, denaro: "Uno di noi aveva finito il nero. Si servì del blu. Era nato l’impressionismo!". Forse, come si evince da questa frase, l’impressionismo nacque per caso, ma fu, ad ogni modo, una rivoluzione in pittura che ebbe i suoi effetti anche in altre arti. La luce e il colore, l’arte en plein air, l’attenzione all’attimo fuggente e quindi al movimento, al divenire, i soggetti naturali, familiari e urbani... tutto questo ha trovato posto anche in poesia, quella della fine dell’ottocento a cavallo tra decadentismo ed ermetismo, fra vitalismo e crepuscolarismo.»
Inserito il 12/07/2018 da carla vercelli alla poesia "Poesia impressionista" di Antonio Terracciano  

Commento n° 1206
«Veramente incantevole questa descrizione di sapori, profumi, odori, colori d’estate... tutto è minuto "stradina... finestrelle all’acqua..." ma tutto è intenso ed intriso di meraviglioso ed eterno stupore!
Molto apprezzata!
»
Inserito il 18/06/2018 da carla vercelli alla poesia "Sapori d’estate" di Galante Arcangelo  

Commento n° 1205
«Da pittrice comprendo che i colori hanno la capacità di rispecchiare i nostri stati d’animo, a volte più delle parole... L’ocra ha effettivamente una connotazione monocorde che ricorda il deserto, la roccia, la sabbia... "un suono attutito proveniente dal nulla, un rumore sordo ovattato che si muove dentro..."
Molto apprezzata, con una chiusa magnifica!
»
Inserito il 16/06/2018 da carla vercelli alla poesia "Ocra" di Eolo  

Commento n° 1204
«Belle queste suggestioni parigine, tra "metafisica e libido...", canzonettiste e poeti, bistrot e serate al piano bar...
Molto piaciuta ed apprezzata!
»
Inserito il 16/06/2018 da carla vercelli alla poesia "Une amie très chère" di numerouno  

Commento n° 1203
«Una bellissima dedica alla figura materna, "voce nei cortili" mi ricorda una poesia di Mario Luzi: "Nelle stanze la voce materna è bella..."
"Canto d’amore che sul mare si diffonde" conclude Eolo e infatti il mare è più volte, da sempre, considerato il simbolo della madre, tanto che in molte lingue il sostantivo "mare" è femminile.
Delicata, colma d’amore e di venerazione, molto apprezzata!
»
Inserito il 08/06/2018 da carla vercelli alla poesia "Mia madre" di Eolo  

Commento n° 1202
«Meravigliosa fiaba... si sente tutto il pathos delle emozioni provate dalla foglia e con finale- morale bellissimi e significativi. Penso che persino Monet vorrebbe un tale capolavoro a commentare la nascita delle sue ninfee.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 24/05/2018 da carla vercelli alla poesia "La Foglia, ossia Come nacque la Ninfea" di Massimiliano Zaino  

Commento n° 1201
«Che splendida descrizione di giardini antichi dove la magnificenza delle piante e dei fiori si mescola con quella degli amanti, re, regine, principesse, principi ...immortalati per sempre nei dipinti tramandati che narrano delle loro gesta e delle loro regali vite, intrise, come quelle di tutti gli umani, di amore e di Bellezza.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 23/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Giardini di primavera" di Giorgio Andreato  

Commento n° 1200
«Piacevolissima composizione in cui è descritta mirabilmente la pesca dei calamari (mai provata, ma c’è sempre da imparare) in modo scorrevole e gradevolissimo sia dal punto di vista musicale che dal punto di vista visivo: al lettore pare di assistere alla pesca e all’annodamento della lenza...
Molto apprezzata!
»
Inserito il 23/05/2018 da carla vercelli alla poesia "La pesca del calamaro" di Augusto Cervo  

Commento n° 1199
«La trovo bellissima... anzi magnifica... una di quelle poesie che incantano alla lettura, sovvertono gli schemi mentali e ci si trova sbalzati in un quadro astratto o surrealista dove l’immaginazione ha la padronanza assoluta...
Io vi leggo un rapporto d’amore e di apprendimento, probabilmente quello con la madre.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 23/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Pochi decimi di efa e un grano nuovo" di Claudia Sogno  

Commento n° 1198
«Un ritorno ad Itaca, metaforicamente, che rappresenta la vera essenza del viaggio- Nostós in greco, da cui deriva la parola nostalgia: essenza del viaggio che consiste nel cambiamento, nella metamorfosi, nel divenire... Si ritorna profondamente cambiati da un viaggio, pronti a nuove sfide d’amore e di vita, permeati da quella nostalgia d’eterno, d’infinito e di trascendente che dovrebbe caratterizzare l’umano.
Bellissima poesia d’amore e non solo... Molto apprezzata!
»
Inserito il 18/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Nostós: il ritorno" di Eolo  

Commento n° 1197
«Leggere le poesie di Lia è come entrare in una luna park onirico e poetico dove s’incontrano attrazioni irresistibili, a volte capaci di deformare, elevare, sublimare, giostrare, giocare con la realtà... In questa "fusaggine" (etimologia della parola da fusione? da fuso? da fusa?...) io vedo e sento una distanza... Almeno così mi giunge. Ma indipendentemente dall’interpretazione dico che mi piace e che Lia meriterebbe più riconoscimenti ufficiali della sua creativa e significativa (lo si capisce da come commenta, sempre attentissima...) vena poetica.
Molto molto apprezzata!
»
Inserito il 17/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Fusaggine" di Lia  

Commento n° 1196
«Mi è piaciuta moltissimo. Un gesto della donna amata che racchiude davvero l’eleganza e l’ostinazione delle donne da secoli e secoli... un gesto osservato e fissato nella mente del poeta e rapportato dall’essenza della femminilità alla sua essenza, quella maschile, in un venerabile ossequio, rispetto, attrazione per l’altro sesso che è sigillato nella bellissima chiusa.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 15/05/2018 da carla vercelli alla poesia "I tuoi capelli" di Luciano Capaldo  

Commento n° 1195
«Vedo in questa poesia, breve ma fascinosa, tante storie, leggende, miti del popolo del mare, storie e destini che s’intersecano da millenni nel Mediterraneo, storie di uomini e donne tenaci, forti, volitivi, curiosi, umili... che attendono la "rugiada di un mattino annunciato".
Molto apprezzata!
»
Inserito il 15/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Il popolo del mare" di Eolo  

Commento n° 1194
«Mi piace la gioia di vivere che sprizza dalle poesie di Giovanni Ghione...
Ora si cimenta con il mese di maggio, evocandolo sinteticamente con pochissime pennellate, ma esaurientemente per fare assaporare al lettore tutta quell’aura di "speranza e coraggio", promessa e abbandono che questo mese, bellissimo, reca con sé.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 15/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Maggio" di Giovanni Ghione  

Commento n° 1193
«La gente può apparire "strana" a seconda degli stereotipi culturali con cui uno si relaziona all’altro (io, per esempio, tendo a considerare "strano" chi non è artista... quando so che intorno sono alcuni altri che considerano "strana" me...) o più semplicemente se ha un comportamento diverso rispetto al nostro... chi ha molta sensibilità, per esempio, tende a considerare "strano" chi non ne ha e viceversa. Il problema è che si tende a costruire, come ben scrive il poeta, subito muri e castelli dove le ricchezze di un possibile confronto vengono sepolte in antiche segrete, celando emozioni piuttosto che condividerle.
Molto piaciuta e apprezzata!
»
Inserito il 12/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Gente strana" di Galante Arcangelo  

Commento n° 1192
«La porcellana è fragilissima, delicatissima, può andare in frantumi ma al contempo è un materiale molto temprato, non si deforma e nemmeno si scolora tanto facilmente se uno ne ha meticolosa cura... Un po’ come per i legami con le persone, più o meno preziose ai nostri occhi.
Bellissime metafore in versi molto apprezzati!
»
Inserito il 12/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Porcellana" di Eolo  

Commento n° 1191
«Una poesia amara di Terracciano che contiene però delle verità, almeno per quanto riguarda i motivi dell’unità nazionale. Vi leggo comunque una certa anglofobia che io limiterei alla prima parte della nostra storia (se penso all’ultimo conflitto mondiale senza gli Americani non ne saremmo mai usciti, oltre al contributo fondamentale della Resistenza...), un’anglofobia che condivido per l’ultimo periodo storico, dagli anni ‘50 in poi: troppo schiavi e assoggettati al modello e al sogno americano... (Ora come ora troppo schiavi del modello e del sogno europeo...).
Molto apprezzata, da un poeta che sa sempre quello che scrive e ha anche il coraggio di andare controcorrente!
»
Inserito il 11/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Una semplice espressione geografica" di Antonio Terracciano  

Commento n° 1190
«Mi piace molto il modo di poetare dell’autore usando parole straniere che ormai però fanno parte della nostra lingua italiana o almeno del linguaggio comune (io non sono del tutto una purista) e di trovare la rima puntando sul suono (che poi è giusto perché le poesie andrebbero sempre lette ad alta voce) piuttosto che sullo spelling: esempio -smartphone -suon-. Inoltre i temi trattati sono di scottante attualità.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 11/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Cari gingilli cibernetici" di Mattia Pomponi  

Commento n° 1189
«Fantasia matematico- geometrica meravigliosa con una chiusa a sorpresa a suggellare versi piacevolissimi... cosa può fare uno strano giorno con una "luce che penzola da un raggio" e che fa deragliare fuori dai binari...
Molto apprezzata, estasiata quando l’ho letta!
»
Inserito il 11/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Geometrie" di Rosetta Sacchi  

Commento n° 1188
«Una calda notte d’amore e di passione... scivolano i versi come i corpi degli amanti.
Molto ben scritta, apprezzata!
»
Inserito il 09/05/2018 da carla vercelli alla poesia "Calda notte" di Galante Arcangelo  

Commento n° 1187
«Le prime tre strofe mi sono piaciute molto, le successive, dal mio punto di vista, sono un’altra poesia... non del tutto armoniosamente collegate ai primi versi.
Comunque bella, tanto apprezzata!
»
Inserito il 30/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Il canto dell’usignolo" di Franco Scarpa  

Commento n° 1186
«Lunghissima, ma scritta divinamente con periodi ipotetici ben sostenuti, metafore guizzanti e un’ironia dulcamara incantevole!
Molto apprezzata!
»
Inserito il 30/04/2018 da carla vercelli alla poesia "E stavolta, se ti manca il respiro e annaspi, il glicine non c’entra" di Salvatore Ferranti  

Commento n° 1185
«Uno splendido meriggio di primavera descritto, evocato, poetato con la solita maestria e grazia dal poeta.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 30/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Meriggio di primavera" di Gesuino Curreli  

Commento n° 1184
«Purtroppo Erode e Mengele aleggiano ancora tra noi e, quello che è più grave, non sono riconosciuti come artefici del maligno, ma funzionari della normale amministrazione delle vite altrui, quelle di bambini innocenti che, se non perfetti, vengono soppressi prima della nascita e, se nascono poi malati e minano i troppi costi sanitari, vengono legalmente lasciati morire... in una sorta di eugenetica del terzo millennio, raccapricciante quanto gli esperimenti di Mengele nei lager nazisti per ottenere la purezza della razza ariana, assurda come la strage degli innocenti di Erode per questioni di avidità, di successo e di potere.
Bellissima, precisa, incisiva, commovente poesia, apprezzatissima!
»
Inserito il 30/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Bambini perfetti, o morti" di numerouno  

Commento n° 1183
«Sono d’accordo con lo squisito poeta e commentatore Antonio Terracciano che non è affatto facile scrivere un sonetto (qualcuno, pure caudato, l’ho scritto anch’io ultimamente...), ma non lasciarsi intimorire dai sonettisti è la prima cosa altrimenti ci scappa l’imprecisione (anche l’undicesimo verso, Maestro, a mio modo di vedere con la "è" accentata e lo iato di "mia" non è proprio di undici sillabe, a mio modo di vedere...).
Salutando i Maestri del sonetto torno anch’io, come Cantoni, a fare la mia prosa verticale...
Molto bella ed apprezzata!
(Post- scriptum: Se Terracciano adottasse il verso libero le sue poesie, con le conoscenze che ha, non sarebbero solo belle, di più...)
»
Inserito il 29/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Sui miei (rari) sonetti" di Antonio Terracciano  

Commento n° 1182
«Se l’amore si è trasformato dal sentimento più dolce ad una fiera rabbiosa che tenta d’autodistruggersi, secondo me c’è ci sono due motivi: per uno dei due protagonisti amore non lo è stato, o c’erano delle condizioni, già conosciute in partenza, che impedivano la piena realizzazione di questo amore. Bellissima allegoria- similitudine dell’amore come il mare e splendida la domanda finale alla quale, francamente, non so rispondere...
Molto apprezzata!
»
Inserito il 28/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Siberia" di L Falchero  

Commento n° 1181
«"Intrigo pindarico..." bellissimo titolo che offre l’idea di quanto a volte i nostri tormenti non siano degli spiragli verso il Mistero (condizione positiva) piuttosto dei fantasmi allucinatori che si dissolvono con l’arrivo del giorno e del risveglio.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 28/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Intrigo pindarico" di Vito Marco Giuseppe  

Commento n° 1180
«L’amore e la morte si intrecciano sovente nel nostro transito terrestre, ma l’amore ha la presunzione o la certezza di vincere sempre, come in questa poesia dove il poeta s’immagina un postmortem d’immortalità. Particolare la chiusa: un "amore immortale senza più solitudini," come se invece l’amore vissuto queste solitudini le avesse destate. L’amore dovrebbe essere invece un noi.
Molto apprezzata!
»
Inserito il 28/04/2018 da carla vercelli alla poesia "L’amore e la morte" di Eolo  

Commento n° 1179
«Bellissimi versi, proprio nelle mie corde... Di fronte al male, fisico, morale, metafisico, non è davvero facile pensare che ci sia Qualcuno che ci protegga da lassù...anzi siamo sconsolati e pensiamo piuttosto a un Dio indifferente e impietoso. Solo chi ha una fede veramente forte sa, in fondo al suo cuore, che ci sono disegni e vie che non ci è dato conoscere, non ci è dato percorrere, per ora.
Apprezzatissima riflessione!
»
Inserito il 28/04/2018 da carla vercelli alla poesia "A volte non riesco a crederci" di Galante Arcangelo  

Commento n° 1178
«"Ho tentato d’arare un campo di rovi..." splendida metafora che si riallaccia al riferimento successivo allo struggente quadro di Picasso "Il chitarrista cieco"...
anche i rovi e il dolore possono dare frutto, anche la musica del chitarrista è udibile e lo consola se si guarda il mondo con gli occhi del cuore.
Uno splendido risveglio poetico, molto apprezzato!
»
Inserito il 26/04/2018 da carla vercelli alla poesia "Sorge il sole" di Eolo  

Successivi 30

1207 commenti trovati. In questa pagina dal n° 1207 al n° 1178.



Lo staff del sito
Poesie su Internet
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore - Cookie policy
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .


Copyright © 2018 Scrivere.info Poesie Poesie erotiche Poesie d'amore Nuovi poeti Poesie scelte Poesie sulle donne AquiloneFelice.it